Il Lazio Pride? Una partenza con il botto

Grande l'affluenza di pubblico per quello che è stato definito l'evento dell'anno. La manifestazione partita da via Salvo D'Acquisto si è snodata lungo via Aldo Moro

Pride Lazio, la  manifestazione che aveva sollevato  un vespaio di polemche,  è partita con il botto. Oggi lungo la strade della città di Frosinone si sono riversate oltre duemilla persone. Il corteo partito da piazza Salvo D'acquisto si è snodato lunga via Aldo Moro. A dispetto di alcune previsioni, i manifestanti che hanno portato colore ed allegria nel capoluogo ciociaro sono stati molto rispettosi e disciplinati. 

Combattere le diversità

Obiettivo di questa manifestazione proprio quello di combattere le diversità. Il lazio Pride non  ha voluto essere soltanto un evento per garantire i diritti a chi  non è etereosessule. Qualsiasi titpo di diversità va contrastata e messa all'angolo. Neanche a farlo apposta questa mattina presso la sala teatro dell'Asl di Frosinone l'associazione Ver.Bene ha tenuto un incontro per sensibilizzare la gente su un altro tipo di diversità: quella mentale.

Il calore dei cittadini

Per la cronaca va detto che all'evento hanno partecipato non soltanto gli omosessuali ed i transessuali. Anche il cittadini, quelli che si  definiscono etero hanno partecipato attivamente alla manifestazione sostenendo ed appoggiando di chi  ha tendenze sessuali diverse dalle proprie. E questa  è una cosa che va sottolineata perchè sta a significare che i frusinati stanno cercando di togliere dal vocabolario la parola. In fondo loro, quelli che fino a qualche anno fa venivano ghettizzati, vogliono soltanto essere rispettati. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento