Anagni, l'ass. Pace rassicura: "il muro in via San Michele non è pericolante"

Stamattina c'è stato il sopralluogo insieme ai responsabili dell'ufficio tecnico

Dopo le voci dei giorni scorsi riguardo la presunta pericolosità di un muro in Via San Michele ad Anagni stamattina l'assessore ai Lavori Pubblici Simone Pace, insieme ai responsabili dell'Ufficio tecnico ed all'architetto Alberto Coletti Conti responsabile del progetto, si sono recati in Via San Michele per un sopralluogo.

Il muro non è pericolante

L'architetto Coletti Conti e l'assessore Pace hanno dichiarato: «Per prima cosa vogliamo rassicurare i cittadini: da sopralluogo il muro di Via San Michele non risulta pericolante. Procederemo gradualmente alla riqualificazione della zona per risolvere un problema annoso che i cittadini hanno più volte segnalato». L'amministrazione Natalia per riqualificare l'area di Via San Michele ha ideato una tabella di marcia con alcuni obiettivi immediati da raggiungere ed altri più complessi che si sviluppano in un arco di medio-lungo periodo.

Le priorità

A spiegare quali sono le priorità è l'assessore Simone Pace: «Ci sono cose che abbiamo intenzione di fare immediatamente e che si possono fare. Il primo passo è recintare tutta l'area con pannellati e ripristinare la segnaletica per garantire l'incolumità dei cittadini. Questo intervento riguarderà in modo particolare le due scalinate che da Piazza Innocenzo III conducono a Via San Michele. Poi, con il parere favorevole delle varie Sovrintendenze, potremo iniziare i lavori di riqualificazione completa della zona entro la prossima primavera».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Giovane vola giù dal balcone in piena notte e muore sul colpo

  • Scappa di casa con la figlioletta. Torna, la lascia con il padre e se va dal suo nuovo amore conosciuto in rete

  • Incidente sul lavoro, falegname si amputa tre dita di una mano, è grave

  • Anagni, prima la pedina e poi la costringe a manovre pericolose con la sua auto. Arrestato stalker

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento