Aquino, Pietro Ferone vince il ricorso e rientra come consigliere comunale

I giudici del tribunale di Cassino hanno accolto la richiesta avanzata dal candidato della lista 'Aquino Finalmente Nuova'. Il Comune condannato a pagare le spese legali per oltre 10 mila euro

Pietro Ferone, 246 preferenze nelle elezioni del 10 giugno scorso, tornerà in Consiglio Comunale ad Aquino come rappresentante della lista 'Aquino Finalmente Nuova'. Il Tribunale di Cassino ha infatti accolto il suo ricorso contro la delibera con la quale la maggioranza aveva dichiarato la sua decadenza dalla carica di consigliere per incompatibilità.
E il Comune di Aquino, quindi tutti i cittadini, è adesso stato condannato a pagare il risarcimento danni e le spese legali: l'amministrazione capeggiata da Libero Mazzaroppi, dovrà sborsare oltre 10mila euro

Il ricorso

Il Tribunale ha accolto il ricorso presentato dall'avvocato Sandro Salera, cui Ferone si era rivolto, ed ha stabilito che la sentenza venga subito notificata al sindaco per la pubblicazione sull'Albo Pretorio. Grande la soddisfazione del consigliere comunale che a breve potrà tornare a svolgere le sue funzioni, nel rispetto della democrazia e dei 246 elettori che hanno espresso la loro preferenza nellultima tornata. L'accoglimento del ricorso, che riporta in consiglio Pietro Ferone, ripristina la giustizia e rispetta la volontà dell'elettorato. Una sentenza che inciderà sulle casse comunali per oltre 10 mila euro tra risarcimento danni e spese legali.

La dichiarazione

"Torniamo a ribadire la nostra convinzione, quella che sosteniamo dalla campagna elettorale:  la politica non si deve fare nelle aule di tribunale, a colpi di carte bollate, ma tra la gente, quella gente che chiaramente aveva espresso la propria volontà, cioè quella di portare Pietro Ferone in Consiglio Comunale - si legge in una nota a firma dei consiglieri comunali di Aquino Finalmente Nuova -. Come gruppo vogliamo ringraziare la collega Isabella Di Nallo, che ha lavorato al nostro fianco in questi mesi e che siamo certi continuerà a farlo anche in futuro. Lo abbiamo detto sin dallinizio: abbiamo usato a nostro vantaggio la pessima decisione della maggioranza di estromettere Pietro dal consiglio comunale. Ci siamo rafforzati, compattati, abbiamo fatto gruppo ancora di più; in questi mesi lopposizione è stata formata da cinque consiglieri, quattro allinterno e uno allesterno, più i candidati non eletti ed i sostenitori del progetto Afn. Siamo certi che continuerà ad essere così".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Alatri, l'ultimo e straziante saluto a Marco Cialone

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento