Cassino, in 15 decretano la fine dell'era D'Alessandro. Ecco i nomi dei consiglieri che hanno firmato (foto e video)

Non è servito a nulla il colpo di mano all'alba da parte del primo cittadino che aveva revocato assessorati e deleghe. Alle 13 in quindici consiglieri hanno firmato davanti al segretario comunale le loro dimissioni ponendo fine all'attuale amministrazione

Alle 13 in punto si sono presentati in 15 davanti al segretario comunale ed dopo una querelle proseguita per mei hanno posto la parola fine alla Giunta D'Alessandro. Questi i nomi dei consiglieri che hanno firmato la sfiducia: Gianluca Tartaglia (FI), Antonio Valente (Noi per l'Italia), Rossella Chiusaroli (FI), Dino Secondino (FI), Claudio Monticchio e Robertino Marsella (Lega), Francesco Mosillo, Giuseppe Golini Petrarcone, Edilio Terranova, Massimiliano Mignanelli, Alessandro D'Ambrosio, Enzo Salera, Sara Grieco, Sabrina Grossi, Barbara Di Rollo (tutti del PD).

La revoca delle deleghe

Il sindaco in mattinata aveva revocato tutte le delege. Poco prima delle 7 aveva protocollato l'azzeramento della Giunta anticipando in questo modo il gruppo dei quattro dissidenti che nelle scorse ore aveva annunciato la firma di sfiducia unitamente ai componenti di tutta la minoranza. 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Dragonetti e l'opposizione esterna

"Non c'è nulla da festeggiare. Dobbiamo solo rimboccarci le maniche e pensare a ridare dignità e vita a Cassino che merita di più, molto di più. La mia attività di opposizione, seppur esterna al consiglio comunale, è servita ai cittadini ma anche a quei componenti della maggioranza che per molto tempo hanno visto e sentito senza prendere una posizione - spiega Niki Dragonetti, segretario provinciale del movimento dello Scarpone. Poi, però, quando tutto è divenuto insostenibile quegli stessi consiglieri hanno avuto il coraggio di alzare la testa e dire basta. Debbo ringraziare pubblicamente Rossella Chiusaroli, Dino Secondino, Gianluca Tartaglia ed Antonio Valente che, con la loro firma di sfiducia, hanno dato possibilità ai cittadini di poter nuovamente scegliere un sindaco e una Giunta che abbiano realmente a cuore le sorti di Cassino. Il passato deve essere immediatamente passato e per poter tornare ad essere fulcro di turismo, cultura ed economia oltre che di ambiente e vivibilità, dobbiamo essere uniti e soprattutto dalla parte della collettività e non degli interessi personali".

L'analisi del Partito Democratico

"Dal 2016 ad oggi Cassino è stata ostaggio di una dirigenza che non ha guidato la nostra città ma l'ha resa prigioniera di lotte intestine che hanno prodotto quello che tutti oggi vediamo. Il Partito Democratico cittadino non ha assistito impotente a tanto degrado ma ha lottato perché arrivasse il giorno della liberazione. Finalmente Cassino è libera e può dare il via ad un nuovo inizio così come, la storia ci insegna, è sempre riuscita a fare - scrivono Marino Fardelli, Armando Russo e Romeo Fionda -. Siamo fiduciosi, ce la faremo a ridare lustro alla nostra città con una proposta credibile a beneficio dell’intera collettività con richiama ad una coalizione aperta, plurale e forte, senza commettere errori per dividerci come l’esperienza ultima ci ha insegnato, con un programma aperto ai contributi e alle idee di tutti i cittadini, indicendo le primarie aperte di coalizione. Ora il PD di Cassino è chiamato con responsabilità a mettere in campo una valida alternativa credibile a chi fino ad oggi ha (mal)governato la nostra Città. Riteniamo opportuno la convocazione di un direttivo cittadino quanto prima consapevoli che gli errori passati siano da insegnamento, che le divisioni siano solo un vantaggio per altri, che i distinguo interni della prima o della seconda ora siano solo pretesti a favore di altri per asfaltarci politicamente parlando. Sarà nostra incontrare i consiglieri comunali e insieme decidere la data di un direttivo quanto prima perché è arrivato il momento delle scelte".

Allegati

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Bomba d’acqua nel nord della Ciociaria e tra Colleferro e Valmontone (video)

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Cassino, il video virale del rapper nigeriano che 'vola' mentre canta le bellezze della città

  • Mette due camionisti in cassa integrazione per assumerne altri in nero, imprenditore ciociaro sotto processo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento