Cassino, grande festa per Jhoanna, la bimba salva dopo un volo di dodici metri dal balcone

La piccola di sette anni, dopo un lungo periodo di degenza al 'Gemelli' è tornata a casa. Le commesse e i titolari dei negozi sottostanti il palazzo in cui vive con la famiglia, le maestre ed i compagni di scuola hanno voluto accoglierla nel migliore dei modi

Palloncini, animazione, allegria e felicità sui volti di tutti. Alla festa organizzata in onore di Jhoanna, la bimba di 7 anni, sopravvissuta ad un volo di dodici metri dal balcone di casa, è stata il trionfo dell'integrazione e dell'umanità. Compagni di scuola della primaria 'Pio Di Meo', con mamme e papà, maestre e conoscenti, invitati dalle commesse e dai titolari del negozi che si trovano in corso della Repubblica, sotto l'appartamento dal quale la piccola è caduta lo scorso mese di dicembre, hanno dato il loro grande contributo.

La gara di solidarietà

Uno spirito di squadra che ha abbattuto steccati e ideologie politiche, tabù e diffidenze. Jhoanna è figlia di Cassino, di ognuno di noi. Lei timida, seduta sulla sedia a rotelle, dopo una lunga degenza al 'Gemelli' e circondata da un affetto senza fine, ha ringraziato tutti per l'amore mostrato. Un percorso di recupero lungo e doloroso quello che aspetta la piccola guerriera che, contrariamente a quanto creduto, ha lottato e vinto contro la morte. Un percorso riabilitativo necessario a farla tornare a camminare. Ma Jhoanna non è sola. Oltre che sull'amore di mamma e papà lei può contare sull'affetto di Cassino, la città più generosa ed umana che si conosca. Perché Cassino viene dal dolore e dalla disperazione. E solo chi tocca con mano un simile dramma può comprendere quello del prossimo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Forte scossa di terremoto. Dopo la paura ecco le ordinanze di chiusura delle scuole

  • Operazione “Gli Intoccabili”, arrestate altre cinque persone

  • Colleferro, operaio morto nella discarica: indagato l'autista del compattatore

  • Colleferro, operaio muore all'interno della discarica di Colle Fagiolara

  • Piglio-Anagni, rifiuti e mazzette. Gare vinte grazie a soldi ed auto a noleggio al tecnico comunale

  • Omicidio Mollicone, la famiglia Mottola rompe il silenzio: "Innocenti, possiamo dimostrarlo"

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento