Cassino, l'omaggio dei bambini al magistrato Giovanni Falcone

Nella scuola media 'Gaetano Di Biasio' è stato organizzato un evento alla presenza del procuratore capo Luciano d'Emmanuele e della collega-giornalista, finalista al premio Piersanti Mattarella, Angela Nicoletti

L'inaugurazione di Largo Falcone alla villa comunale nel 2012

‘Chi tace e chi piega la testa muore ogni volta che lo fa, chi parla e chi cammina a testa alta muore una volta sola'. Da questo pensiero di Giovanni Falcone, magistrato assassinato 27 anni fa dalla mafia a Palermo, i ragazzi della scuola media 'Gaetano Di Biasio' hanno tratto spunto per dar vita ad un vero e proprio omaggio al giudice morto il 23 maggio del 1992 insieme a sua moglie ed alla scorta.

Un progetto di legalità

Un progetto di legalità che si è concluso con un incontro-confronto organizzato per questa mattina a partire dalle ore 10.30 presso l'aula magna della scuola cassinate. Un dibattito voluto dalla preside Maria Rosaria Di Palma e dal personale docente ed al quale hanno preso parte il procuratore capo Luciano d'Emmanuele, il Giudice per le Indagini Preliminari del tribunale di Cassino, Francesco Armato e la giornalista Angela Nicoletti, finalista del premio dedicato a 'Piersanti Mattarella'. Un botta e risposta quello dei ragazzi della media con le autorità presenti. Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia di Stato hanno quindi illustrato i progetti di legalità in città.

L'omaggio al giudice Falcone

Anche Cassino da tempo ha reso omaggio al giudice Falcone, al collega Paolo Borsellino ed a tutte le vittime degli attentati di Capaci e di via D'Amelio intitolando i vialetti della bellissima villa comunale agli 'eroi' siciliani. Dal maggio del 2012 quindi, grazie alla volontà dell'allora sindaco Giuseppe Golini Petrarcone, esistono largo Falcone e Borsellino e una serie di vialetti dedicati a carabinieri, poliziotti e finanzieri che erano la scorta dei due giudici. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiuggi, polemica social per la battuta infelice di Max Tortora ai “Soliti Ignoti”

  • Coronavirus, le prime ordinanze dei Sindaci ciociari: quarantena per chi arriva dal Nord

  • Cassino sotto choc, muore dopo un grave malore il professor Raffaele Di Mambro

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Coronavirus a Colleferro, una giornata di allarmismi ingiustificati. Ecco cosa è successo

  • Comandante della Polizia Locale muore durante la sfilata dei carri del carnevale

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento