Cassinate, la storia di Giovanni Nardelli: da studente di periferia a manager di successo

Ex alunno dell'Itis 'Majorana' ha raccontato, nel corso della 'settimana della tecnologia' organizzata presso l'istituto, quanto sia importante avere la possibilità di formarsi in un territorio dove c'è crisi economica

Da studente di provincia a manager di caratura mondiale. La storia di Giovanni Nardelli, giovane cassinate diplomato presso l'Istituto Tecnico 'Majorana' di Cassino, nel sud della provincia di Frosinone, è l'emblema di come, coraggio a caparbietà fanno la differenza. E non importa se sei uno studente d'elitè o un alunno di una scuola lontana da città super moderne. Giovanni, non appena conseguito a pieni voti l'esame di maturità, neo assunto in una importante società che si occupa di gestione di sistemi automatici si è reso disponibile a partire.

I viaggi dall'altra parte del mondo

Ha trascorso un anno in India, di seguito in Iran e in altri Paesi del mondo asiatico. Ora, con il collega Sandro Rea è socio fondatore della SGS Automazione.  Una testimonianza forte quella del manager cassinate rilasciata durante la 'settimana della Tecnologia' organizzata nella sua vecchia scuola. A raccontare i benefici di una formazione tecnico-scientifica è stato anche Francesco Broccoli, dipendente RFI Trenitalia, che ha fatto ritorno al 'Majorana' come relatore e ha sorpreso tutti donando al dirigente una targa: come riconoscimento per gli insegnamenti ricevuti.

L'ambiente e tecnologia

Imprenditoria e cultura, innovazione e rispetto dell'ambiente: questi gli argomenti che hanno spinto l'istituto tecnico 'Majorana' a organizzare un concorso dal tema: “Sviluppo sostenibile nel nostro territorio” rivolto agli studenti del comprensorio cassinate. Vincitori della rima edizione gli alunni della 4^ elementare dell’istituto comprensivo di Atina coordinati dalle insegnanti Marcella Gargaro e Fabiola Famosi.

Hanno presenziato alla cerimonia il professor Francesco Iacoviello, coordinatore dell’area didattica di Ingegneria Industriale dell’Università degli studi Cassino e del Lazio Meridionale, Ciro Pugliese in rappresentanza della MBI Gas e Luce, che ha gentilmente offerto i trofei per i vincitori del concorso, il responsabile della Sicurezza dell’istituto, il professor Achille Sasso, i responsabili dei dipartimenti di Meccanica e Meccatronica, Informatica e Telecomunicazioni, Elettronica Elettrotecnica ed Automazione, Chimica e Biotecnologie, le responsabili della Redazione AD MAJORAna. La settimana della tecnologia è stata costellata da giornate dedicate alla ricerca e tecnologia che hanno tenuto impegnati gli studenti delle diverse specializzazioni presenti alle quali si andrà ad aggiungere, il prossimo anno scolastico, “Trasporti, Logistica e Costruzione Aeronautiche”, come annunciato dal dirigente scolastico, il professor Pasquale Merino

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiuggi, polemica social per la battuta infelice di Max Tortora ai “Soliti Ignoti”

  • Coronavirus, le prime ordinanze dei Sindaci ciociari: quarantena per chi arriva dal Nord

  • Cassino sotto choc, muore dopo un grave malore il professor Raffaele Di Mambro

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Comandante della Polizia Locale muore durante la sfilata dei carri del carnevale

  • Maltempo, in arrivo vento forte e neve sulle colline della Ciociaria

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento