Truffa ai disabili scoperta da 'Striscia la Notizia'. Tra i raggirati anche il Consorzio del Cassinate

Un uomo di Latina ha 'spillato' oltre centomila euro all'Ente che aveva acquistato mezzi omologati per il trasporto dei malati e mai consegnati. Le botte in un video

Ha truffato consorzi per l'assistenza ai disabili e genitori disperati in diverse parti d'Italia. Ha raggirato anche il Consorzio dei Servizi Sociali del Cassinate in provincia du Frosinone che, pagando oltre 100mila euro, ha acquistato auto e pulmini che sarebbero dovuti servire per il traposto dei diversamente abili.

La truffa sui mezzi comprati e mai consegnati

Nessuno dei mezzi comprati e pagati sono stati mai consegnati dal titolare di una società con sede a Latina e specializzata nella vendita di 'mezzi speciali. L'inganno, emerso grazie ad un servizio del bravo Jimmy Ghione di Striscia la notizia ha portato i Carabinieri e la Procura di Latina ad aprire un'indagine a carico di Fabio Ficaccio classe 1987 e responsabile della Gicaf Srl.

Le indagini sul truffatore

Le investigazioni portate avanti dal magistrato Gregorio Capasso e dai Carabinieri hanno consentito di far emergere una lunga serie di raggiri che avrebbe commesso a danno di persone e cooperative in divese parti d'Italia. In provincia di Frosinone, a cadere nel tranello è stato il Consorzio per i Servizi Sociali del Cassinate che, rappresentato dall'avvocato Emanuele Carbone, ha sporto denuncia. Il Consorzio ha infatti acquistato e pagato in anticipo quattro pulmini e una vettura adatta al trasporto dei disabili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un vicenda squallida e triste

Una vicenda squallida e triste che vede come vittime persone disperate che per poter comprare i costi mezzi hanno contratto debiti. Nel video denuncia di Striscia la Notizia, quando l'inviato Ghione convoca il truffatore ed uno dei truffati, viene immortalato il momento in cui, il padre di un bimbo disabile, a cui hanno 'spillato' oltre ventimila euro per una macchina non conforme e di seconda mano, preso dall'ira, schiaffeggia il lestofante. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la nuova mappa del contagio ridisegnata dalla Prefettura di Frosinone

  • Coronavirus, test rapidi per tutti: la Regione Lazio invoca un'unica strategia nazionale

  • Coronavirus, infermiera positiva 'evade' dalla quarantena e torna al lavoro in ospedale

  • Cassinate, esplode una bomba da guerra in un campo dove bruciavano sterpaglie

  • Coronavirus, trend dei contagi stabile in Ciociaria. Una 15enne trasferita da Frosinone al Bambino Gesù

  • Coronavirus, contagi raddoppiati in poche ore a Valmontone

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento