La storia di Mauro, il finanziere che comunica battendo le ciglia e parla di come esser Uomini

Colpito dalla sclerosi multipla il sottufficiale delle Fiamme Gialle in servizio a Frosinone è l'autore di un bellissimo libro che è stato presentato nei giorni scorsi a Tor Vergata.

Batte le ciglia per comunicare con il resto del mondo. La sclerosi multipla gli ha tolto il movimento, la vita normale, i sogni, le aspirazioni, l'amato lavoro ma non la voglia di combattere, la voglia di trasmettere al prossimo sentimenti di onestà, rettitudine e coraggio. Il finanziere Mauro Ferrara, da tempo ospite della struttura di Ferentino 'Piccolo rifugio' ha avuto la forza e la caparbieta di scrivere un libro. Il suo libro, quello che racconta del suo 'matrimonio' con la sclerosi.

La forza di non mollare

Uno scritto che parla delle difficoltà quotidiane e di come 'la compagna sclerosi' ha cambiato il percorso di una vita proiettata verso il successo indossando l'amata divisa giallo-verde. Con ' Essere uomo non vuol dire solo fare la pipì in piedi', Mauro Ferrara trasmette emozioni e forza di vita come pochi. Nato a Casoria il 12 Novembre del 1974 (segnatevi la data perché lui adora ricevere regali) si improvvisa dapprima come muratore insieme a suo padre, poi ancora cameriere, operaio in una fabbrica di porcellana dove producevano bambole, rappresentante porta a porta. Giovanissimo supera il concorso ed entra nel corpo della Guardia di Finanza e ci resta, ancora oggi, anche se in pensione anticipata. I primi segni del 'male' arrivano sotto forma di miopia: Mauro scopre di non riuscire a decifrare un numero di targa e si sottopone a una visita oculistica, a cui ne segue un’altra neurologica. Da allora convive con la sclerosi multipla, il cui carattere con gli anni è andato peggiorando; è un matrimonio difficile ma, come per ogni coppia costretta alla convivenza, l’importante è continuare a comunicare. Il suo libro, edito da Gemma Edizioni, è stato presentato nei giorni scorsi a Roma nel prestigioso auditorium Ennio Morricone dell'università Tor Vergata.

L'attestato Anfi

Una carrellata di illustri interventi e poi il momento più emozionante che ha fatto commuovere Mauro e le centinaia di persone presenti. In sala c'era una delegazione del comando provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone, capeggiata dal colonnello Alessandro Gallozzi. I 'fratelli finanzieri' da anni sono vicini al giovane commilitone che è stato insignito della tessera di socio d'onore dell'Anfi (Associazione Nazionale Finanzieri d'Italia). A consegnare il prestigioso riconoscimento è stato il Generale di Corpo d'Armata in Ausiliaria Umberto Fava, presidente dell'ANFI. Sul palco anche il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colleferro, al via le assunzioni a Leroy Merlin. Ecco come fare a candidarsi

  • Cassino, 'piove' un chilo di droga dal controsoffitto del centro commerciale

  • Scopre il marito con l'amante e con l'auto sfonda parte di un'attività commerciale

  • E' morto Tonino Cianfarani, l'assassino di Samanta Fava

  • Si innamora di una donna, lei lo incastra con delle foto intime e si fa dare quasi 20 mila euro

  • Ceccano, proprietaria e dipendente di un noto centro medico ancora sotto il torchio dell’Arma

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento