Festa delle Forze Armate, novantuno sindaci in Prefettura per l'omaggio ai combattenti

La cerimonia si svolge come ogni anno in piazza della Libertà e vede come principali protagonisti coloro che ogni giorno mettono a repentaglio la loro incolumità per la difesa della Patria e del territorio.

Una cerimonia emozionante e che da un secolo unisce la nazione dalle Alpi alla Sicilia. La celebrazione della Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate, avrà inizio davanti il palazzo della Prefettura alle 10 in punto di oggi domenica 4 novembre. Alla presenza delle massime autorità religiose, civili e militari della Provincia e quindi di tutte le rappresentanze dei 91 Comuni, combattenti e tutori dell'ordine, la manifestazione avrà inizio con l'alzabandiera, la benedizione della corona d'alloro con un momento di preghiera recitata dal vescovo di Frosinone, monsignor Ambrogio Spreafico. Di grande importanza è poi la lettura dei messaggi del Ministro della Difesa e del Presidente della Repubblica, da parte, rispettivamente del Comandante del Presidio Militare, il colonnello Alfonso Alberino e del Prefetto di Frosinone, Ignazio Portelli. A fare da cornice all'intera manifestazione sarà inoltre la presenza della Corale dell'Università delle Tre Età, diretta dal Maestro Alberto Giuliani. Una volta concluse le celebrazioni in piazza della Libertà, il prefetto Portelli, nella Sala Purificato del Palazzo del Governo, consegnerà venti onorificenze al Merito della Repubblica Italiana conferite dal Presidente della Repubblica a tutti quei concittadini che si sono distintisi in modo significativo per il loro impegno professionale e sociale e che si sono resi particolarmente benemeriti nei confronti della Repubblica.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Giovane vola giù dal balcone in piena notte e muore sul colpo

  • Scappa di casa con la figlioletta. Torna, la lascia con il padre e se va dal suo nuovo amore conosciuto in rete

  • Alatri, l'ultimo e straziante saluto a Marco Cialone

  • Anagni, prima la pedina e poi la costringe a manovre pericolose con la sua auto. Arrestato stalker

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento