Forum dei giovani, eletto il presidente: in 28 scelgono Michele Scaccia

Votazioni agitate. Dalla Rete degli studenti medi volano accuse per alcune espressioni "colorite" del vicesindaco che smentisce

Michele Scaccia è stato eletto presidente del Forum dei Giovani. Ieri le elezioni all'interno dell'Auditorium Colapietro di Frosinone. Tre i candidati: Scaccia (non solo vincitore ma anche neo ingegnere, ha discusso la sua tesi poche ore prima delle elezioni), Riccardo Proietti e Lorenzo Federico. Un momento importante per i giovani del Capoluogo che da mesi attendenevano l'inizio dei lavori del Forum. Degli oltre 200 iscritti, in 80 ieri pomeriggio hanno partecipato alle votazioni che da regolamento dovevano avvenire per alzata di mano, ma che invece si sono svolte a scrutinio segreto. Con 28 voti ha trionfato Scaccia, dopo di lui Riccardo Proietti con 26 preferenze ed infine Lorenzo Federico con 24 voti. 

Michele Scaccia e Cinzia Fabrizi-2

Più vicini alle istituzioni

Soddisfatta l'assessore alle Politiche giovanili Cinzia Fabrizi affiancata per la supervisione delle consultazioni dal funzionario Valeria Nichilò e dall'ingegner Sandro Ricci. "Ringrazio i ragazzi che hanno partecipato, spero che per loro io possa rappresentare quell'anello di congiunzione con il sindaco e gli altri assessori. Sarò a loro disposizione". Favorevole anche il commento del consigliere Daniele Riggi: "È un momento importante, i giovani della città per la prima volta si confrontano con l'elezione di organismo giovanile. Frosinone è fra le 50 città con la più alta migrazione giovanile quindi è bene che l'Amministrazione e le istituzioni stimolino i giovani a partecipare al dibattito e alla vita civica". 

In attesa del Consiglio

Una partecipazione che vedrà la su più ampia realizzazione con l'avvio di un altro organismo, il Consiglio dei Giovani, per il quale si sta attendendo l'esito da parte della Regione Lazio. Il comune, ricordiamo, ha risposto al bando con scadenza il 31 gennaio, un bando che prevede l'erogazione di fondi che dovrebbero aggirarsi attorno ai 6 mila euro.

Accuse e smentite

Ma non tutto è andato come previsto, ad aleggiare sulle votazioni ci sarebbe un comportamento ritenuto non proprio rispettabile tenuto dal vicesindaco Antonio Scaccia, presente alle elezioni. Le accuse mosse dal coordinatore della Rete degli studenti medi Lazio, Jacopo Nannini, e confermate da altri ragazzi, attribuirebbero al vicesindaco espressioni poco consone. Nel post pubblicato su Facebook Nannini fa riferimento ad una bestemmia, smentita dal diretto interessato: "Senza entrare nel merito della dialettica politica che si può creare, mi sento profondamente schifato da alcuni atteggiamenti osservati nell'adunanza che hanno raggiunto il culmine sul finale: il vice-sindaco che urlando e bestemmiando a gran voce forza la porta, chiusa alle 7 per termine delle operazioni di voto come da regolamento, e dopo averla aperta chiede di far votare una persona. Non si tratta di una "botta " di un singolo e basta, perché quel singolo è la seconda carica politica della città e se questo è l'esempio che diamo dinanzi a una platea di giovani, allora non stiamo capendo nulla.

Sempre a detta dei presenti, ma questa volta da un'esponente di Forza Italia Giovani, Scaccia avrebbe pronunciato una frase colorita anche dopo l'esito delle votazioni con la quale, senza entrare nell'esatta citazione, sottolineava l'impossibilità da parte di altri di prendersi gioco di lui. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Bomba d’acqua nel nord della Ciociaria e tra Colleferro e Valmontone (video)

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Mette due camionisti in cassa integrazione per assumerne altri in nero, imprenditore ciociaro sotto processo

  • Finti posti di lavoro per truffare lo Stato, nuovamente arrestati Marco e Marcello Perfili

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento