Professionisti del make up per le pazienti oncologiche, Magliocchetti scrive al dirigente Asl Lorusso

"Il progetto rappresenta un intervento pratico e di supporto che aiuta a migliorare l’aspetto fisico delle donne e contribuisce a migliorarne la qualità di vita, favorendo una miglior adesione alle cure"

Un tema estremamente delicato ed importante quello affrontato dal consigliere comunale di Frosinone, Danilo Magliocchetti che continua a farsi portavoce di iniziative di umanizzazione delle cure mediche. Questa volta il consigliere punta l'attenzione sugli interventi che possano aiutare a migliorare l'aspetto fisico delle donne malate oncologiche con ricadute positive sulla loro qualità della vita. Magliocchetti in una missiva inviata al direttore generale della Asl di Frosinone, Stefano Lorusso, fa riferimento al finanziamento regionale di 450 mila euro per il prossimo biennio "destinato all’acquisto di parrucche per i malati oncologici, al fine di alleviare il disagio psicologico derivante dalla perdita dei capelli durante le cure. Si tratta di un provvedimento certamente importante e meritevole di apprezzamento”. 

Programma make up oncologico

Nell’ottica di continuare ad assumere iniziative, sempre più orientate ad alleviare il disagio psicologico dei malati oncologici, che è conseguenza della malattia, che non solo colpisce il corpo, ma spesso ha conseguenze anche sulla psiche del paziente, mi permetto di proporre l’iniziativa del “programma make up oncologico”, a lei certamente ben noto. Si tratta di un intervento, già sperimentato con successo in altre diverse ASL e presidi sanitari del Lazio, come il Policlinico Tor Vergata, o alla ASL di Viterbo presso il complesso ospedaliero Belcolle, ed ancora, presso l’Ospedale San Camillo de’ Lellis di Rieti.

Gli effetti benefici del progetto

“Si tratta, in sintesi, del programma di umanizzazione delle cure. Il progetto rappresenta un intervento pratico e di supporto che aiuta a migliorare l’aspetto fisico delle donne e contribuisce a migliorarne la qualità di vita, favorendo una miglior adesione alle cure e offrendo un ulteriore stimolo nella lotta quotidiana contro la malattia. Un’esperienza importante che offre alle donne la possibilità di riappropriarsi della propria femminilità e di riconquistare, in un momento di fragilità ed insicurezza, autostima, benessere e fiducia in sé e nel proprio corpo”.

Affrontare con forza il percorso di cura

Credo che i tanti professionisti del make up presenti a Frosinone e provincia sarebbero disponibili a offrire, una piccola parte del proprio tempo e delle proprie esperienze, a vantaggio delle pazienti oncologiche, che presso la locale ASL e conseguentemente presso le strutture sanitarie dedicate presenti sul territorio, potrebbero così trovare una equipe di esperti, che propongano consigli per un make up personalizzato alle pazienti, su come attenuare i segni della terapia sul proprio viso e ricreare l’immagine di sè, con lo scopo di affrontare con rinnovata forza il percorso di cura. Dei veri e propri consigli di bellezza con prodotti ad alta tollerabilità, scelti secondo le esigenze di donne sottoposte a trattamenti di chemio e radioterapia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratterebbe di una iniziativa particolarmente apprezzata, di alto valore sociale e praticamente a costo zero per la ASL. Per tutti questi motivi, ringraziandola per l’attenzione, certo della sua acclarata sensibilità ed attenzione per tutte le tematiche sanitarie e in particolare quelle oncologiche, resto in attesa di un suo cortese e gradito cenno di riscontro.”  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore fatale lungo la strada per Montecassino, muore Enio Spirito

  • Pontecorvo, muore giovane finanziere, comunità sotto choc

  • Ceccano, è Marcello Pisa il morto trovato nel carrello. Nuovi dettagli raccapriccianti

  • Ceccano, Marcello Pisa morto non lontano dal carrello in cui è stato trovato

  • Scandalo alla Croce Rossa, il presidente denuncia ammanchi per 300 mila euro

  • Amazon a Colleferro, al via la selezione per i magazzinieri. Ecco come fare per candidarsi

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento