Asl, servizio di radiologia sotto la lente di Gianluca Quadrini: "Nessuna soluzione dai vertici"

"È necessario che l'Azienda sanitaria intraprenda tutte le azioni amministrative necessarie per recuperare una situazione allo sbando totale"

Il consigliere provinciale Gianluca Quadrini interviene sulla riorganizzazione del servizio di Radiologia della Asl della provincia di Frosinone. "Molte sono state finora le proteste già sollevate a riguardo da sindacati appartenenti a vari ordini e Tsrm tecnici sanitari radiologia medica. Alle quali, però, nessuna soluzione è giunta da parte degli organi preposti. Nonostante Zingaretti vada ribadendo l’uscita dal commissariamento, la nostra è la regione in cui i cittadini si lamentano di più per i tempi d’attesa necessari a fare una visita, un esame clinico o radiologico. È chiaro, quindi, il risultato di una gestione sanitaria ciociara fallimentare. Inoltre, il 31 dicembre 2018 il dott. Macchitella è stato rinnovato di nuovo nell’incarico di commissario straordinario della Asl di Frosinone, questa volta fino alla nomina del nuovo Direttore generale nonostante non vi siano i presupposti del commissariamento della Asl".

L'ospedale di Sora

“Nonostante abbia avuto 6 anni a disposizione per poterlo fare Zingaretti non ha dato affatto risposte buone per la nostra sanità. Le soluzioni organizzative di Macchitella in provincia di Frosinone lasciano perplessi –dichiara Quadrini- Nel nosocomio del SS Trinità due sono le sezioni radiologiche dismesse e altrettante parzialmente funzionanti. Per non parlare delle liste di attesa per mammografie ed ecografie infinite, fino ad un anno.

"Una situazione allo sbando"

La strategia delle consulenze e delle partite iva con assunzioni dirette oppure le procedure concorsuali di struttura complessa o non per ultimo la consulenza esterna attribuita per trovare la soluzione alla riduzione delle liste di attesa e abbattere gli straordinari nella radiologia di Sora, Frosinone e Cassino stanno causando tantissimi disagi. Quali i criteri di scelta? Escamotage amministrativi? È necessario che la ’Asl intraprenda tutte le azioni amministrative necessarie per recuperare una situazione allo sbando totale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stop all'esternalizzazione

Se cresce l’esternalizzazione alla Asl di Frosinone, del resto, si produce l’amplificazione dei costi mentre i tempi di attesa subiscono un ulteriore allungamento. - aggiunge Quadrini - Non vogliamo che qui accada quanto successo a Viterbo dove per contribuire “all’abbattimento delle liste di attesa” Macchitella ha sottoscritto un progetto sperimentale al costo di 20 mila euro più iva, a cui si aggiungono i costi delle prestazioni. In provincia di Frosinone chiediamo al Commissario Straordinario dott. Macchitella e al Presidente Zingaretti di fermare l’esternalizzazione che aumenta i costi, riduce servizi e qualità del sistema sanitario e rendere succubi i lavoratori professionisti. Occorre ricordare che la sanità è finanziata dai cittadini contribuenti.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, test rapidi per tutti: la Regione Lazio invoca un'unica strategia nazionale

  • Cassinate, esplode una bomba da guerra in un campo dove bruciavano sterpaglie

  • Coronavirus, infermiera positiva 'evade' dalla quarantena e torna al lavoro in ospedale

  • Coronavirus, trend dei contagi stabile in Ciociaria. Una 15enne trasferita da Frosinone al Bambino Gesù

  • Coronavirus, contagi raddoppiati in poche ore a Valmontone

  • Coronavirus, la storia di Pina, Vigile del Fuoco discontinuo che sta combattendo per la vita

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento