Dopo sei anni riapre il Viadotto Biondi (Foto)

Il sindaco Ottaviani: "L'intervento della Regione Lazio va finalmente a ripristinare in modo definitivo il collegamento tra la zona alta e la zona alta del capoluogo"

Si è svolta oggi pomeriggio, a Frosinone, la cerimonia per la riapertura del viadotto Biondi. Il taglio del nastro dell’arteria viaria arriva al termine degli interventi eseguiti dalla Regione Lazio per il ripristino della frana che ha interessato le pendici del rilievo del centro storico di Frosinone, causando un significativo cedimento della sede stradale.

Presenti alla cerimonia l’assessore ai Lavori Pubblici, Tutela del Territorio e Mobilità della Regione Lazio Mauro Alessandri, il presidente del consiglio regionale Mauro Buschini, il direttore regionale Wanda D’Ercole, il Prefetto di Frosinone Ignazio Portelli, il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani e il presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo.

Oltre al ripristino completo della sede stradale di via Ernesto Biondi, sull’area colpita dalla frana sono stati eseguiti interventi di ricostruzione del versante attraverso terre armate e muro di sostegno multitirantato; la messa in sicurezza e stabilizzazione dello stesso con la posa in opera di rete corticale e paratie di pali in cemento armato; lavori di drenaggio superficiale e profondo.
“Grazie a una proficua collaborazione tra tutte le istituzioni coinvolte siamo riusciti a superare le ultime interferenze presenti sul cantiere e a portare a termine un’opera fondamentale per la sicurezza idrogeologica e la viabilità di Frosinone. La riapertura del viadotto Biondi restituisce ai cittadini la possibilità di spostamenti, in piena sicurezza, tra il centro storico e le altre zone della città”, ha spiegato Mauro Alessandri, assessore ai Lavori Pubblici, Tutela del Territorio e Mobilità della Regione Lazio.
“Un’opera molto attesa – ha spiegato il Presidente del Consiglio regionale del Lazio Buschini – perché oltre agli ovvi impatti sulla viabilità, le ripercussioni positive saranno anche a livello di immagine per la città di Frosinone. Ho già sottolineato la straordinaria importanza di questo tratto viario per i collegamenti e approfitto per ringraziare quanti, nell’ombra, hanno effettuato un lavoro decisivo per giungere alla riapertura del viadotto. Una soluzione definitiva a garanzia della sicurezza per i cittadini”.

Le parole del sindaco Ottaviani

 “L’intervento da parte della Regione Lazio, ente competente in materia di dissesto idrogeologico sulle aree comunali, va finalmente a ripristinare, in modo definitivo, il collegamento tra la zona bassa e la zona alta del capoluogo, separate a causa della frana avvenuta nel 2013 – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani -  Per alleviare i disagi dei cittadini e di tutti coloro che nel capoluogo, quotidianamente, studiano e lavorano, questa amministrazione ha realizzato un’opera di ricucitura del territorio comunale: nel 2016 è stato, infatti, inaugurato il ponte Bailey, portato a termine in un mese, con fondi e progettazioni interamente comunali. Quell’investimento, da parte della nostra amministrazione comunale, si è rivelato strategico, visto l’utilizzo, per due anni, da parte dei frusinati e dei non residenti, della infrastruttura provvisoria a senso di marcia alternato, le cui fondazioni e i pilastri in cemento sono stati riutilizzati anche per le lavorazioni effettuate dalla Pisana, che dovrà compensare il Comune, per i lavori da noi già effettuati, per un importo pari a circa 100,000 euro. Quando è necessario, le amministrazioni, comunali, regionali e statali, devono interagire tra loro, nell’interesse dei cittadini, evitando di piangersi addosso. L’amministrazione e la città di Frosinone – ha concluso – salutano con gioia la riapertura del viadotto, ribadendo così l'importanza del concetto della coesione sociale e della collaborazione istituzionale”.

Potrebbe interessarti

  • Coop, ultima settimana di attività: chiusura fissata per il 22 giugno

  • Incendio alla Mecoris, livelli di Pm10 alti. Chiusi gli uffici pubblici e stop alle attività private

  • Ha pedalato per 19 ore di seguito lungo i tornanti di Montecassino, è record

  • Il Lazio Pride? Una partenza con il botto

I più letti della settimana

  • Brucia azienda di smaltimento rifiuti speciali, nube nera su Frosinone. Aria irrespirabile

  • Colleferro, ispettore di Polizia si sente male in commissariato e muore in ospedale

  • Ceprano, giornalista muore dopo essere stata al pronto soccorso, sequestrata la salma

  • Strangolagalli, imprenditrice di 47 anni, schiacciata da un muletto, una morte tinta di giallo

  • Alatri, scopre il tradimento del marito e armata di bastone tende un agguato alla rivale

  • Un chilo di cocaina nascosto nell'auto, arrestato un insospettabile cinquantenne

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento