Passeggiando a Frosinone: dove andare e cosa vedere

Arte, parchi, chiese e monumenti da scoprire girovagando per il capoluogo ciociaro

La città di Frosinone è situata su di un colle che domina la valle del Sacco, ed è circondata dai monti che delimitano la valle, gli Ernici a Nord ed i Lepini ad Est e a Sud, dove si intravedono anche gli Ausoni. E’ una città dalle mille sorprese ed è ricca di monumenti e di bellezze da scoprire.

Turismo storico - archeologico

Scoperti con ritardo a Frosinone si trovano i resti di un anfiteatro romano e di un complesso termale. Dell’anfiteatro romano si erano perse le tracce fino all’inizio del XIX secolo, fino a quando Giuseppe de Matthaeis non ne ipotizzò la presenza anche se il sito esatto fu individuato solamente nel 1965.  Le rovine dell’ anfiteatro romano, edificato tra la fine del I secolo e l'inizio del II secolo, sono ai piedi del colle su cui oggi sorge il centro storico della città, nei pressi del fiume Cosa. La parte del monumento romano lasciata in vista tra i pilastri del sovrastante palazzo novecentesco è ad oggi visitabile. Un plastico ricostruttivo del monumento è invece esposto nel Museo Archeologico di Frosinone. L'edificio presentava alle estremità del suo asse principale gli ingressi principali all'arena che si presume dovesse avere unico ordine di gradinate, arrivando a contenere circa 2000 spettatori. Nel 2007 alcuni scavi nei pressi di piazza De Matthaeis, è stato portato alla luce un vasto settore di un impianto termale databile tra la fine del III e l'inizio del IV secolo d.C. Dalle indagini archeologiche sono emerse anche alcune strutture murarie, mosaici e suppellettili che fanno ritenere un'occupazione dell'area fra il III ed il I secolo a.C., con almeno una struttura abitativa di tipo rustico ed altre di non chiara definizione.

I parchi

Oltre alla storia ci sono anche dei parchi naturali che vale la pena di visitare. Nella parte bassa della città si trova la Villa Comunale "Contessa De Matthaeis" inaugurata nel 2002 ed è il parco cittadino di maggiore estensione. L'entrata al parco è caratterizzata da una tipica sistemazione a giardino all'italiana con siepi ed alberi appartenenti a varie specie ed aiuole circolari. Una parte rilevante del parco è stata sistemata a bosco misto composto da querce, aceri e carpini, dove è possibile svolgere attività sportive. Anche il parco delle colline è un’ottima alternativa per trascorrere del tempo all’aria aperta. Inaugurato nel 2007 si estende per circa 1 ettaro. All'interno vi è un'area archeologica e uno spazio per bambini.  In passato il parco veniva utilizzato dagli artigiani che producevano funi, e per questo era anche detto ‘parco dei funari’. Dal 2010, in agosto, il Parco ospita il festival musicale "delle Colline" al quale partecipano artisti internazionali. 

L’architettura civile

Dal lato dell’ architettura civile spicca il Palazzo della Provincia sede dell'amministrazione provinciale di Frosinone, realizzato tra il 1930 e il 1933 in stile neoclassico  su progetto dell'architetto Giovanni Jacobucci. Nell'atrio del palazzo è collocata la statua bronzea della “Danzatrice”: quest'opera del primo Novecento di Amleto Cataldi ; Auguste Rodin ebbe modo di ammirare la scultura in un'esposizione a Parigi e ne sottolineò “la ritmica armonia e il silenzio attivo”. Dall'atrio, una scala monumentale conduce ai piani superiori e al salone di rappresentanza. Nel palazzo sono conservate anche opere d'arte di Umberto Mastroianni, di Renato Guttuso, del Cavalier d'Arpino, di Aldo Turchiaro e Giovanni Colacicchi. Occorre citare anche il grattacielo dell’edera, realizzato negli anni 70 simbolo di avanguardia nell'edilizia di tutta l'Italia centro-meridionale. Il grattacielo è alto 90 metri ed è uno dei più alti del Lazio.

Mini tour delle chiese

Non può mancare un mini tour dei luoghi di culto e delle chiese ricche di tradizione e di arte. La Cattedrale di Santa Maria Assunta è la chiesa più importante di Frosinone ed è posta sul punto più alto del colle su cui sorge il centro storico del capoluogo ciociaro. Ampiamente rimaneggiata nel XVIII secolo rifacendosi a Sant'Andrea della Valle a Roma ha un campanile romanico, alto 68 metri, ‘jò campanile’, che è considerato il monumento più emblematico della città che domina tutto il panorama. Tra le opere d'arte conservate nel luogo sacro vi è una Madonna con Sant'Anna, San Giovannino e angeli del Sementi. La chiesa è Cattedrale dal 1986, anno di istituzione della diocesi.  Eretta nel 1134, la chiesa abbaziale di San Benedetto, che è anche la più antica Pinacoteca della città, è stata ricostruita tra il 1750 e il 1797 . Al suo interno si conserva il quadro della Madonna del Buon Consiglio di autore locale ignoto, al quale è legato un prodigio che sarebbe avvenuto il 10 luglio del 1796: mentre alcune donne erano riunite per il rosario davanti al dipinto "la Madonna apriva gli occhi e guardava i fedeli, poi il viso diveniva colore vermiglio. Alle volte l'occhio sinistro che guardava il Bambino si velava di pianto".  Si continua con il santuario della Madonna della neve costruito come cappella rurale sul finire del ‘600 nel luogo di un evento miracoloso noto come "Sudorazione della Madonna" che si sarebbe verificato nella già esistente chiesetta risalente al 1586. Nella chiesa un affresco del XVI secolo rappresenta la Madonna della Neve con i santi Ormisda e Silverio. Vi è poi una pala di Filippo Balbi raffigurante la Madonna della Cintura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Folclore

Diversi sono gli appuntamenti che si sviluppano durante il corso dell’anno nel capoluogo ciociaro. In ottobre c’ è la notte bianca, una interna notte di arte, musica e cultura che si può godere passeggiando per le strade cittadine. Senza dubbio l’evento più caratteristico è il Carnevale con la tradizionale “festa della radeca” il giorno di martedì grasso. Nel Museo Archeologico (http://museoarcheologico.comune.frosinone.it/) sito nel centro storico cittadino si potrà godere di 7 itinerari tusitici per poter visitare la Città senza perdersi nemmeno una virgola!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, le mappe del contagio: positivi e deceduti dei Comuni in provincia di Frosinone

  • Coronavirus, la nuova mappa del contagio ridisegnata dalla Prefettura di Frosinone

  • Alatri, tragedia a Tecchiena: scoppia bombola di gas e muore un anziano. Identificata la vittima

  • Sesso in strada durante la quarantena, ragazza ciociara beccata e denunciata

  • Coronavirus, test rapidi per tutti: la Regione Lazio invoca un'unica strategia nazionale

  • Coronavirus, muore dopo essere guarito dal Covid-19

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento