Inquinamento, clamorosa protesta di Fare Verde: l’invito a bloccare il sito della Regione Lazio

L’associazione ambientalista vuole portare l’attenzione sull’inceneritore di San Vittore e sull’aumento delle neoplasie invitando i cittadini a cliccare sul sito istituzionale venerdì 12 luglio alle ore 11

Il tema dell’inquinamento ambientale e delle malattie a questo collegate è sempre molto sentito in Ciociaria e in tutta l’ampia zona a sud della Provincia di Roma, questa volta a ha richiamare l’attenzione della stampa è la protesta decisa dall’associazione fare verde

"Quello che appare fuorilegge dall’esposto alla procura di Cassino sarebbe comunque quello di San Vittore sul quale Fare Verde onlus informa che c’è una relazione dell’Ispra (l’Istituto superiore per la ricerca ambientale) sul biennio 2014/2015 anni in cui tale inceneritore, non ha bruciato soltanto Rifiuti solidi urbani, ma anche materiali “altri”, che hanno prodotto ceneri pericolose finite anche su Ferentino e Patrica, a oltre 70 km di distanza”.

Lo studio dei medici del Regina Elena

“Secondo la denuncia di Fare Verde onlus, la consistente diffusione di neoplasie nella zona del cassinate, potrebbe essere ricondotta a queste emissioni nocive non controllate. Da uno studio realizzato dai medici dell’ospedale Regina Elena di Roma, risulterebbe, inoltre, tra la popolazione che vive nell’area, un alto indice di incidenza tumorale alle vie respiratorie e al sistema digerente".

L’invito

“Il giorno 12.7.2019 alle ore 11.00 clicchiamo tutti insieme sul sito web della Regione Lazio in modo da intasare e bloccare il sito web per protesta. Facciamo capire che non ci va bene l'inquinamento che subiamo”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Sora, poliziotti presi a pugni e feriti durante un posto di blocco

  • Dopo 36 anni, niente rinnovo del passaporto per una multa da 50 mila lire

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento