Ecco la nuova isola ecologica nel piazzale XI settembre 1943

Nel corso dell'ultima giunta guidata dal sindaco Ottaviani questa zona è stata considerata l'area più idonea al nuovo centro di raccolta rifiuti differenziati

La giunta Ottaviani, nell’ultima seduta settimanale, ha individuato nella zona del parcheggio di piazzale XI settembre 1943, l’area più idonea per realizzare un nuovo centro di raccolta rifiuti differenziati. L’amministrazione, grazie al  lavoro compiuto dall’assessorato all’ambiente coordinato da Massimiliano Tagliaferri,  è  stata ammessa al finanziamento di €. 300.000,00 – Azione A , per la realizzazione del centro di raccolta dei rifiuti differenziati comunale, in Via delle Dogane, nei pressi dell’ex Mtc: tenendo tuttavia conto della conformazione geografica del territorio, si è ritenuto opportuno dotare l’Ente di un ulteriore centro di raccolta dei rifiuti differenziati (isola ecologica) da localizzare nella parte alta della città, per consentirne l’utilizzo da parte della cittadinanza del centro storico e delle zone periferiche a nord-est.

Perchè è stata scelta questa zona

L’area di parcheggio Piazzale XI Settembre 1943, sottostante Piazza Gramsci, rientra nelle caratteristiche esposte: con una superficie complessiva di circa mq.2.500, di fatto viene scarsamente utilizzata perché nell’immediata vicinanza e limitrofa ad esso viene utilizzato il parcheggio confinante di Piazzale Vittime Civili di Guerra. Tale area è, dunque, idonea all’utilizzo quale isola ecologica perché in zona periferica ma nelle immediate vicinanze del centro storico abitato, di facile raggiungimento, in zona pianeggiante e dotata dei servizi. Lo step successivo prevede, quindi, la predisposizione del progetto e la realizzazione del centro di raccolta dei rifiuti provenienti dalle utenze domestiche e dei rifiuti assimilati provenienti dalle utenze non domestiche, purché non eccedenti i quantitativi che verranno fissati dall’Amministrazione comunale con apposito provvedimento e previa acquisizione delle autorizzazioni di legge.

La nuova ecopiazzola

Con la realizzazione di questa ecopiazzola, l’amministrazione Ottaviani intende proseguire nella valorizzazione ambientale finalizzata alla salvaguardia e alla tutela dell’ecosistema, mettendo in atto ogni azione volta alla ottimizzazione dell’attuale servizio di raccolta rifiuti, ossia il sistema porta a porta, attualmente esteso sull’intera superficie del capoluogo.   

Potrebbe interessarti

  • Una cerimonia a Cortina per ricordare Fabrizio Spaziani, il medico ciociaro precipitato con l'elicottero (foto e video)

  • Ferentino, gioca un euro al "Million Day" e si porta a casa un milione

  • Cassino, ecco le zone dove lunedì 19 e martedì 20 mancherà l'acqua

  • Spazio, c'è la firma della brillante astronoma frusinate Sara Turriziani sul telescopio Mini-EUSO

I più letti della settimana

  • Atina, fa un incidente con l'auto delle Poste e si scopre che a bordo c'è anche la madre, denunciata

  • Cassino, rapina a mano armata in pieno centro

  • Incidente con il trattore, muore Angelo Patrizi. Sabato i funerali

  • Paliano, morte di Mario Martini, automobilista serronese indagato per omicidio stradale

  • San Cesareo, presunto caso di malasanità dietro la morte dell'ex sindaco Panzironi. Disposti i funerali

  • Segni, la città piange il caro Giampaolo Tummolo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento