Unindustria, Turriziani: "Troppo piccoli per essere competitivi. Tentare la strada dell'unione"

Il Presidente torna a sollecitare i sindaci degli otto comuni interessati inizialmente al progetto affinché ci si possa unire per recuperare competitività

"Siamo troppo piccoli per essere competitivi". Parte da questo presupposto incontrovertibile il progetto “Unione dei Comuni per un nuovo capoluogo” lanciato ormai da diversi mesi da Unindustria. La conferma è giunta proprio in questi giorni dall’Istat, che ha certificato come la popolazione di Frosinone sia scesa ulteriormente, addirittura sotto quota 46mila abitanti.

La strada dell'unione

Consci pertanto di una realtà che purtroppo continua ad essere confermata e che vede il territorio della provincia di Frosinone perdere appeal, il Presidente di Unindustria Frosinone, Giovanni Turriziani, torna a sollecitare i sindaci degli otto comuni interessati inizialmente al progetto affinché ci si possa unire per recuperare competitività. “Tentare la strada dell’unione – ribadisce Turriziani - costituisce un esercizio di responsabilità territoriale che ha il merito di partire dalle potenzialità reali dell’economia e della società dei Comuni coinvolti, metterle a sistema per crescere insieme, indipendentemente dai “gusci istituzionali” esistenti. Questa riteniamo sia ormai l’unica strada percorribile per cercare porre un freno ad ulteriori ridimensionamenti e cercare di recuperare competitività.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I vantaggi

L’Unione dei Comuni del Frusinate si presenta, quindi, con una forte capacità di svolgere e gestire in modo coordinato funzioni e servizi in molteplici settori e iniziative di animazione e promozione economica, sociale e ambientale. Oltre ad una significativa semplificazione nella gestione dei servizi, l’Unione del Frusinate garantisce anche notevoli economie di scala, un miglioramento delle prestazioni (efficacia, efficienza e trasparenza), risparmio per i cittadini. Il tutto assumendo un maggiore peso politico complessivo. In questo senso l’Unione rientra nelle soluzioni che rendono la Pubblica Amministrazione più flessibile e capace anche nel contesto internazionale (pre-condizionalità per l’accesso ai fondi 2020 e post). Grazie all’Unione, inoltre, tra i vantaggi economici per gli Enti locali nei primi cinque anni dalla fusione non si applicano i vincoli di legge per l’assunzione di personale mediate contratti a tempo determinato e c’è inoltre la possibilità di assumere personale a tempo indeterminato nel limite del cento per cento della spesa relativa al personale di ruolo cessato dal servizio nell’anno precedente

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna rom occupa appartamento di un anziano deceduto, i vicini si ribellano: scoppia la baraonda

  • Lotta alla prostituzione sullo stradone Asi. Multe a meretrici e “papponi”

  • Cassinate, schianto lungo la Casilina, un'auto ribaltata e un furgone distrutto (foto)

  • Cade in dirupo sui monti di Terelle, corsa contro il tempo dei soccorritori

  • Centraline per auto contraffatte, azienda ciociara nei guai: 29 denunciati

  • Maxi operazione anticamorra, un arresto in provincia di Frosinone

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento