Unioncamere, i dati confermano le potenzialità delle province Frosinone-Latina

Per il consigliere Magliocchetti si tratta ora di investire sul centro logistico integrato che farebbe da supporto trasversale alle filiere produttive dei due territori

Sono 657.855 le imprese registrate al 31 dicembre 2018 nel Lazio, pari al 10,8% del totale delle imprese italiane. È quanto emerge dal report di Unioncamere/Infocamere pubblicato oggi. Nel 2018 le iscrizioni sono state 39.543 e le cessazioni 29.322 con un saldo positivo di 10.221 imprese. Il Lazio, in termini assoluti, è la prima regione italiana per crescita del numero delle imprese, seguita da Campania e Lombardia.

Tutte le province del Lazio registrano un valore positivo e superiore alla media nazionale (+0,52%), con Roma capofila in Italia. Nel 2018, nel dettaglio, la crescita del numero delle imprese è stata del +1,02% a Frosinone (489 imprese in più), del +0,81% a Latina (467 imprese in più), del +0,59% a Rieti (89 imprese in più), del +0,69% a Viterbo (260 imprese in più), con Roma che ha registrato un +1,81% (8.916 imprese in più), il tasso di crescita più alto tra le varie province, più del triplo rispetto alla media Italia.

L'Asse Frosinone-Latina

"Il dato della Provincia di Frosinone + 1.02, il più alto del Lazio dopo Roma, sommato a quello di Latina +0.81 che risulta il secondo, fa capire chiaramente come nel basso Lazio, segnatamente sull’asse Frosinone-Latina, esiste ancora, nonostante le difficoltà congiunturali, una economia potenziale, ma anche reale certificata dai numeri, che andrebbe ulteriormente sviluppata e sulla quale investire con convinzione" è il commento del consigliere comunale e provinciale di Frosinone, Danilo Magliocchetti. "A cominciare, dalla creazione di un centro logistico integrato Frosinone-Latina, che avrebbe enormi possibilità di sviluppo ed applicazione, sia intermodale, con le unità di carico standardizzate, che multimodale. Lo sviluppo del centro logistico integrato nelle due province, sarebbe ad alto valore aggiunto per entrambi i territori e comunque per tutto il basso Lazio, perchè farebbe da supporto trasversale alle filiere produttive agrifood, farmaceutico, ed automotive ed i relativi indotti, tanto per citare degli esempi, tutte importanti realtà imprenditoriali, tipiche di questi territori".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Giovane vola giù dal balcone in piena notte e muore sul colpo

  • Scappa di casa con la figlioletta. Torna, la lascia con il padre e se va dal suo nuovo amore conosciuto in rete

  • Alatri, l'ultimo e straziante saluto a Marco Cialone

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento