Frosinone, il vescovo Ambrogio Spreafico in visita ai dipendenti dello stabilimento ABB

“Gratuità e condivisione sono i valori d'identità del vostro operato. Vi ringrazio per ciò che fate ogni anno con passione nel segno della solidarietà e della fratellanza " ha dichiarato il Vescovo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FrosinoneToday

Una visita del tutto particolare per il Vescovo della Diocesi di Frosinone-Veroli-Ferentino, Sua Eccellenza Ambrogio Spreafico, che nel pomeriggio di venerdì 21 dicembre è stato ricevuto presso la sede ABB di Frosinone, centro di eccellenza per la produzione di interruttori di bassa tensione scatolati e aperti, il più importante stabilimento a livello globale della Business Unit Protection and Connection, divisione Electrification Products del Gruppo ABB.

La  visita ai reparti di produzione dello stabilimento

Il Vescovo, ha visitato i reparti di produzione dello stabilimento insieme a Giorgio Parente, Production & Process Engineering Manager e Diego de Mattia, Product Engineering Manager: qui ha potuto conoscere le tecnologie, i sistemi e i prodotti realizzati dall’unità e osservare i processi produttivi caratterizzati da importante innovazione tecnologica, come l’impiego di robot collaborativi capaci di interagire con il personale e l’avanzato sistema logistico che consente di consegnare prodotti in tutta Italia e in oltre 100 Paesi del mondo in tempi brevissimi, soddisfando le richieste del mercato in maniera tempestiva.

L'incontro con gli impiegati

In seguito, il Vescovo ha incontrato gli impiegati e ha espresso sentimenti di profonda gratitudine e di sincero affetto verso l’intera comunità di ABB che da anni, fra le molteplici attività di volontariato a supporto di associazioni quali Special Olympics, Banco Alimentare, Junior Achievement, offre sostegno all’iniziativa “Adotta un regalo e fai felice un bambino”, la raccolta solidale di doni destinati ai giovani ospiti delle case famiglia presenti sul territorio diocesano.

Le parole del Vescovo ai dipendenti

“Gratuità e condivisione sono i valori d'identità del vostro operato. Vi ringrazio per ciò che fate ogni anno con passione nel segno della solidarietà e della fratellanza – ha dichiarato il Vescovo nel suo messaggio di saluto agli oltre 500 dipendenti presenti. “La logica del dono e dell'ascolto crea quei veri legami sociali, beni relazionali e “capitale sociale” ai quali i social network non potranno mai condurre. L’esito del dono è il vero cambiamento sociale e voi ne siete la testimonianza".

Il commento del manager Andrea Menti

“Siamo stati felici che il Vescovo abbia desiderato incontrare le nostre persone, autentico punto di forza della nostra realtà, e visitare lo stabilimento, sede storica del Gruppo ed eccellenza del territorio - ha sottolineato Andrea Menti, Hub Business Unit Manager Protection and Connection della divisione Electrification Products. “È comune l’apprezzamento per le persone che si impegnano e si mettono in gioco in prima persona in favore dei più bisognosi. Un filo conduttore è emerso da questo incontro: l’importanza della rete di “ambasciatori” che, sinergicamente, sostengono le iniziative benefiche in favore dei più vulnerabili così come è importante il legame con il territorio vissuto con forte senso di responsabilità, oltre i confini aziendali”.

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento