L'ordine dei medici di Frosinone a "scuola" per avvicinare i giovani alla medicina

L'ordine ha infatti aderito al progetto “Biologia con curvatura biomedica” con l'obiettivo di permettere agli studenti di valutare le attitudini e le motivazioni verso le professioni di area medica e di cominciare a prepararsi ai test d’ingresso alla facoltà di medicina

L’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Frosinone ha aderito al progetto nazionale sperimentale di orientamento – potenziamento “Biologia con curvatura biomedica”, promosso dal protocollo di intesa tra il Ministero dell’istruzione e la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, per l’anno scolastico 2019-2020. L’Ordine di Frosinone ha, infatti, dato la propria disponibilità a collaborare con le istituzioni scolastiche (Licei classici e Licei scientifici) secondo gli impegni e i protocolli d’intesa della Federazione Nazionale.

“L’obiettivo – spiega il Presidente dell’Ordine di Frosinone, Fabrizio Cristofari è permettere agli studenti di valutare le attitudini e le motivazioni verso le professioni di area medica e, soprattutto, di cominciare a prepararsi ai test d’ingresso alla facoltà di medicina. Il progetto è stato sperimentato, a livello nazionale, per la prima volta nell’anno scolastico 2017-2018. L’iniziativa ha coinvolto più di 1.700 studenti dei 27 licei scientifici italiani (selezionati dal Miur con un bando), a cui quest’anno si sono aggiunti anche i licei classici. Oltre 400 formatori, comprendenti 80 docenti di scienze e 323 medici scelti dagli Ordini, alle lezioni teoriche hanno affiancato ore di apprendimento pratico in ospedale.”

L’accordo tra Miur e Fnomceo ha previsto anche l’istituzione di una ‘cabina di regia’ nazionale con il compito di esercitare la funzione generale di indirizzo e di coordinamento e di sovrintendere all’attuazione dell’accordo. Il percorso prevede – per le terze, le quarte e le quinte classi – l’introduzione nel piano di studi della disciplina ‘Biologia con curvatura biomedica’. Per i ragazzi, si tratta di frequentare, per ogni anno del triennio, 50 ore di lezione in più rispetto a quelle previste dal loro normale programma di studi, che saranno così distribuite: 20 ore di lezioni teoriche tenute dai docenti di biologia dei licei, 20 ore di lezioni teoriche-pratiche tenute da medici individuati dagli Ordini, 10 ore nelle strutture sanitarie individuate dagli Ordini provinciali dei medici.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Sanità, addio codice rosso nei Pronto Soccorso. Dal 2020 i numeri sostituiranno i colori

  • Alatri, Francesco Scarsella accusato di omicidio stradale sconterà la pena ai domiciliari

  • Si rompe una gamba, chiude il negozio e lo scrive su un avviso che diventa virale in rete (foto)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento