Il palloncino dell'amicizia da Villa Franca a Paliano: la famiglia Rastelli incontra il bimbo autistico

Il giorno di Natale Emanuele e Federica avevano trovato nel loro giardino la letterina scritta da Derek, residente in Veneto e arrivata in Ciociaria, portata dal vento

Da Paliano a Villa Franca per sostenere un bambino autistico e la sua famiglia. La storia di umanità e coraggio che ha visto protagonisti Emanuele e Federica Rastelli e che vi abbiamo raccontato lo scorso gennaio, ha avuto un epilogo commovente. Come loro stessi hanno annunciato con un post su Facebook, sono riusciti ad incontrare il piccolo Derek, il bambino autistico residente a Villa Franca e che avevano conosciuto grazie ad un palloncino finito nel loro giardino a Natale. 

Il post

"Amici di fb, ricordate il palloncino che a Natale da Villafranca arrivò a Paliano nel nostro giardino? Eccoci con Derek, il piccolo autore della lettera, la sua meravigliosa famiglia e il sindaco di Villafranca di Verona, Dall'oca, tutti insieme come promesso. Un grande progetto sta prendendo vita a Villafranca grazie a grandi cuori, a questi sorrisi e a un semplice palloncino che di strada ne ha fatta"

Le immagini del palloncino in giardino

La storia

Tutto ha inizio quanto i coniugi Rastellli nel giorno di Natale trovato all'interno del loro giardino un palloncino contenente una letterina scritta da un bimbo autistico. Lo scritto e il suo incolucro erano poi stati affidati al vento che li ha portati a cambiare la vita di una famiglia di Paliano. Una storia che sembra essere scritta dalla penna di Edmondo De Amicis e che invece è solo pura e splendida realtà. Derek è un bambino malato che vive a Villafranca in Veneto. Come da tradizione, aiutato dalle maestre e dalla madre, nei primi giorni del mese di dicembre, ha scritto insieme ai suoi fratellini, Colim e Lian, anche loro affetti da autismo, un messaggio. Nello scritto, struggente e che ha colpito chi lo ha trovato, il piccolo chiede a Santa Lucia di poter guarire. Di poter sentire la madre cantare senza dover star male. Di poter giocare con tutti gli altri bambini senza dover soffrire. Parole chehanno toccato il cuore e che hanno cambiato la vita di Emanuele e Federica Rastrelli, lui bancario, lei mamma a tempo pieno che hanno deciso di rispondere all'appello di quel piccolo venuto da lontano.

Il racconto

"La lettera l'abbiamo trovata in giardino nel giorno di Natale - spiegano Emanuele e Federica -. In un primo momento abbiamo creduto fosse un pezzo di plastica portato dal vento. Poi ci siamo resi conto del biglietto all'interno. Una letterina decorata e ben scritta firmata da un bambino, Derek. Le parole ci hanno commosso e per questo abbiamo deciso di rispondere e manifestare il nostro affetto e la nostra solidarietà non solo a parole ma anche con la preghiera".  La madre di Derek contattata da Federica ha manifestato la sua gioia ed ha voluto rendere nota la storia sul suo profilo Facebook.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dettagli del tentato omicidio. Dopo la discussione, lo sparo alla testa mentre era in auto

  • Piedimonte, in carcere per anni da innocente ottiene il risarcimento dei danni

  • Pensava di essere povero, invece era titolare di ben nove ditte di trasporti, disabile raggirato

  • Cassino, gli arriva una cartella da oltre 1000 euro dopo una firma di un corriere

  • Morolo, scontro tra auto e bus, Ivan De Santis di 27 anni non ce l'ha fatta

  • Omicidio Mollicone, Lavorino alle Iene: "Serena uccisa dal brigadiere Santino Tuzi"

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento