Poste lumaca, 31 giorni per una bolletta Acea da Frosinone a Piglio

Una busta che se consegnata a mano, forse avrebbe impiegato meno tempo per arrivare dal destinatario

Foto di archivio

Una storia che nella nostra povera Italia ed in particolare nella Ciociaria non è nuova ma che comunque ci fa riflettere su come funzionino alcuni servizi di primaria importanza come le poste. La storia di una lettera o meglio di una bolletta dell’Acea che gestisce il servizio idrico che ha impiegato 31 giorni (un mese) per fare 40 km.

“La busta Acea Ato5 Spa – racconta a frosinonetoday.it Giorgio Alessandro Pacetti scrittore e storico del Piglio - contenente una fattura di acqua uso domestico del 13 Dicembre 2019, da pagare entro il 13 Gennaio 2020, spedita da Frosinone sede della società, ha impiegato ben 31 giorni per raggiungere un utente di PIGLIO, che dista dal capoluogo ciociaro appena 40 Km.

Il precedente di 53 giorni

La busta, per chi non lo sapesse, è stata recapitata al destinatario il 13 Gennaio 2020.  A chi dovrebbe essere attribuito il ritardo ancora una volta alla cronica lentezza del servizio postale italiano che si manifesta purtroppo anche in un piccolo paese come Piglio oppure alla Società Acea Ato5 Acqua di Frosinone?

I 10 giorni per una raccomandata

Se a questo disservizio si aggiunge, poi, che una raccomandata spedita dall’Ufficio Postale di Piglio il 3 Gennaio 2020 ha impiegato 10 giorni per raggiungere la città di Torino suggerisco a Poste Italiane di sovrapporre alla scritta P:T: il simbolo della “LUMACA”.

Ma oramai gli italiani sono rassegnati. Si arrabbiano, sussurrano e pagano tutto anche i disservizi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colleferro, al via le assunzioni a Leroy Merlin. Ecco come fare a candidarsi

  • Cassino, 'piove' un chilo di droga dal controsoffitto del centro commerciale

  • Scopre il marito con l'amante e con l'auto sfonda parte di un'attività commerciale

  • Si innamora di una donna, lei lo incastra con delle foto intime e si fa dare quasi 20 mila euro

  • E' morto Tonino Cianfarani, l'assassino di Samanta Fava

  • Ceccano, proprietaria e dipendente di un noto centro medico ancora sotto il torchio dell’Arma

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento