Sora, perché i semafori sono spenti? Tutti lo chiedono ma nessuno risponde

Centinaia gli automobilisti, i ciclisti ed i pedoni che si affidano alla sorte per attraversare i due incroci di via Napoli e via Lungoliri Simoncelli

Semafori spenti da mesi a Sora, ma nessuno sa il perché. Centinaia di automobilisti, ciclisti e pedoni ogni giorno si trovano ad attraversare i due incroci sorani, uno tra via Costantinopoli e via Napoli, l'altro tra via XX settembre e via Lungoliri Simoncelli, ed ogni volta ci si affida alla sorte sperando di non essere coinvolti in qualche incidente. Due incroci pericolosi, in particolar modo il primo citato, dove le auto che devono immettersi sulla strada principale devono sperare nella "clemenza" degli autisti e quando ciò non accade facile immaginare i "ringraziamenti" a suon di clacson e parole poco gentili. 

Inizialmente le lanterne semaforiche erano fuori uso il giovedì mattina, giorno del mercato settimanale, ed allora aveva un senso spegnerli per evitare l'intasarsi del traffico cittadino. Poi improvvisamente hanno smesso di funzionare. Nel frattempo sono avvenuti diversi incidenti, per fortuna nessuno con gravi conseguenze, ma a questo punto viene da chiedersi: non sarebbe il caso di intervenire prima che possa accadere il peggio? Anche perchè le ragioni del disservizio non sono per nulla chiare. Si ipotizza si tratti di un problema di manutenzione. Ebbene, se così fosse è mai possibile che dopo un anno non si riesca a risolverlo? Parliamo di un rischio evidente e non ipotetico per la sicurezza dei cittadini. Semmai dovessero esserci altre ragioni, quali potrebbero essere e perchè non si provvede a trovare una soluzione?

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • La moglie muore in ospedale, il marito indagato per maltrattamenti e lesioni

  • Sanità, addio codice rosso nei Pronto Soccorso. Dal 2020 i numeri sostituiranno i colori

  • Alatri, Francesco Scarsella accusato di omicidio stradale sconterà la pena ai domiciliari

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento