Come io lo vedo: a Parigi si muore, ma in nome di che cosa?

Vorrei non dover scrivere questo articolo. Vorrei leggere di un Mondo dove regni la pace e le culture sappiano rispettarsi e convivere armoniosamente. Vorrei un mondo di Tolleranza, Eguaglianza, Solidarietà. Invece ci troviamo a fare i conti con...

pace parigi

Vorrei non dover scrivere questo articolo. Vorrei leggere di un Mondo dove regni la pace e le culture sappiano rispettarsi e convivere armoniosamente.

Vorrei un mondo di Tolleranza, Eguaglianza, Solidarietà. Invece ci troviamo a fare i conti con odio, estremismi, “Guerre Sante” che portano morte e distruzione.

Ci chiediamo se tutto questo abbia un senso e fino a quando continueremo a vedere le persone massacrate in nome di interessi economici, fondamentalismi, avidità, sete di potere, desideri di distruzione.

Io non ho né l’ardire né la posizione per poter dare al Mondo una soluzione a queste sanguinose realtà. Come tutti voi sono vincolato dalle scelte dei potenti che comandano il Pianeta e dai folli che cercano di distruggerlo.

Ma credo che oggi i Governanti debbano dare delle soluzioni, proteggere i loro popoli e smettere di sfruttare i morti per una vigliacca e schifosa propaganda.

Da cittadino italiano e da figlio del Mondo vorrei che si smettesse di sfruttare la macchina dell’odio per curare i propri interessi economici, vorrei smettere di vedere gente ammazzare gli altri in nome di un dio che non lo chiede.

Ma so che queste parole andranno a disperdersi nel vento perché l’odio e la morte portano ricchezza e comprendo quanto sia conveniente continuare ad ammazzare in nome di Allah o di una democrazia che non esiste.

Alessandro Verrelli

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento