Come io lo vedo: con Gianfranco Rotondi per parlare di centrodestra e famiglia.

I Cattolici hanno sempre ricoperto un ruolo fondamentale nel panorama politico italiano. Hanno saputo esser protagonisti di tutta la seconda metà del ’900 ed oggi tornano a cercare spazio come forza moderata della grande coalizione del Centro...

rotondi copertina

I Cattolici hanno sempre ricoperto un ruolo fondamentale nel panorama politico italiano. Hanno saputo esser protagonisti di tutta la seconda metà del ’900 ed oggi tornano a cercare spazio come forza moderata della grande coalizione del Centro Destra.

Ma per capire meglio quale è oggi il loro pensiero e come questo si sia evoluto nel tempo ho incontrato il Deputato di Forza Italia nonché Presidente di “Rivoluzione Cristiana” On. Gianfranco Rotondi.

Onorevole Rotondi grazie per esse qui con noi per condividere con i lettori de “La Notizia H 24 le sue idee. La prima cosa che vorrei chiederle è qual è la posizione del Suo movimento politico nei confronti del possibile listone del Centro Destra. Farete parte della coalizione?

Grazie a voi ed un saluto ai lettori. Oggi il Centro destra vede una grande coalizione di cui fanno parte Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega Nord.

In questo momento “Rivoluzione Cristiana” è fuori dall’alleanza, ma siamo pronti a condividere con le forze del centro destra dei punti di incontro e di confronto, sempre che questi siano ricercati anche da loro.

Il nostro Movimento vuole proporre un’idea di politica vissuta come testimonianza anche esistenziale dei cattolici.

In questi giorni sta tenendo banco la questione sulle “coppie di fatto” e sul diritto di queste all’adozione. Il 30 gennaio a Roma si scenderà in piazza per il “Family Day”. Parteciperete alla manifestazione?

Per prima cosa devo dirle che sono totalmente contrario al “Family Day”, questo rappresenta la sconfitta del cattolicesimo politico in quanto esempio del ventennio della trasversalità sui valori, il ventennio degli “atei devoti”, un ventennio in cui i cattolici venivano visti come una sorta di Lobby accarezzata da destra e sinistra. La risposta alla sua domanda vien da se.

Invece riguardo “coppie di fatto” ed adozioni? Quali sono le vostre posizioni?

Mi trovo contrario sia al DDL Cirinnà che alle esagerazioni del “Family Day” che mi sembra più una ostentazione strumentale che una manifestazione di tipo cattolico. Sarebbe facile scrivere una legge che disciplini le convivenze tra coppie dello stesso sesso, distinguendola però dalla rilevanza pubblica che hanno le norme sulla famiglia, tenendo però fuori le adozioni, che non hanno nulla a che vedere con le convivenze.

Il DDL Cirinnà secondo me ha dei tratti accettabili ma dei tratti dettati da massimalismo.

Senza voler entrare nella polemica politica di questi giorni, le chiedo, quando verrà presentata la legge in Parlamento la voterete?

Quando verrà presentata noi non la voteremo perché contiene delle ipotesi massimaliste verso le quali noi di “Rivoluzione Cristiana” non possiamo spingerci.

Con questa ultima domanda si conclude questo nostro interessante incontro. La ringrazio per la disponibilità e le faccio i miei migliori auguri per il suo progetto politico.

La ringrazio e rivolgo i miei saluti a lei e a tutti i lettori de “La Notizia H 24. Arrivederci.

Alessandro Verrelli

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento