L’azienda fallisce e gli arrivano accertamenti fiscali per 5 Mln di euro. Ecco come ha fatto a non pagarli

Non solo non ha pagato nulla ma l'agenzia delle entrate è stata costretta a pagare anche le spese legali

Una storia andata avanti per oltre quattro anni che ha tenuto sul filo di lana un uomo delle zone a sud di Roma. Una storia che ci è stata raccontata dai responsabili dell’associazione di consumatori AECI Roma Sud. “Nell’agosto 2015 ad un signore delle zone a sud di Roma dove operiamo con i nostri sportelli di Valmontone e Frascati era stata notificata intimazione di pagamento per l’importo di 5 milioni di euro circa, relativo a n. 3 avvisi di accertamenti per annualità 2007, 2008, 2009 in carico alla Società – nel frattempo fallita - della quale il sig. Rossi era stato amministratore unico, oltre che socio.

Si rivolgeva prontamente alla nostra Associazione … vista la somma così rilevante lo stato di ansia era notevole! Ancor più la notifica era arrivata nel mese di agosto…

Il consumatore, per il tramite di Legale della Consulta Giuridica di AECI ROMA SUD, impugnava l’intimazione di pagamento dinanzi la Commissione Tributaria Provinciale per illegittima iscrizione a ruolo, mancata indicazione del tasso e delle modalità di calcolo degli interessi, ect ect… in particolare, l’ente creditore aveva omesso di notificare l’atto motivato espressamente previsto dalla legge.

La Commissione Provinciale accoglieva il ricorso “sul rilievo assorbente che, non emergendo vincoli di coobbligazione fra il ricorrente e la società da lui rappresentata, agli avvisi di accertamento esecutivi notificati alla società non poteva far seguito l’intimazione di pagamento rivolta personalmente al ricorrente”.

L’Agenzia delle Entrate si appellava alla sentenza dinanzi la Commissione Tributaria Regionale e l’appellato chiedeva il rigetto dell’appello. Ebbene, dopo più di tre anni un grande risultato per il sig. Rossi. La decisione così riporta:” l’appello va respinto…posto che l’avviso di pagamento è inequivocabilmente rivolto in maniera personale al sig. Rossi senza alcun riferimento alla sua posizione di rappresentante della Società”.

La soccombenza dell’Agenzia delle Entrate comporta l’attribuzione a suo carico delle spese processuali del contribuente, liquidate in euro 13.000,00.

HAI BISOGNO DI AIUTO? AECI ROMA SUD E’ OPERATIVA PER LA TUTELA DEI TUOI DIRITTI

Per informazioni ed assistenza di seguito i nostri recapiti:

A.E.C.I. ROMA SUD

ASSOCIAZIONE DEI CONSUMATORI

VIA PIZZUTI FIORAVANTE SNC – VALMONTONE (RM)

VIA DEI MERLI 2/4 – 00044 FRASCATI (RM)

Tel. 3481788786 -3249959867 - romasud@euroconsumatori.eu

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna rom occupa appartamento di un anziano deceduto, i vicini si ribellano: scoppia la baraonda

  • Ceprano-Frosinone, maxi tamponamento tra due camion in A1. Diversi i feriti

  • Cade in una buca di scarico con la figlioletta di 18 mesi, la piccola trasferita a Roma

  • Cassinate, schianto lungo la Casilina, un'auto ribaltata e un furgone distrutto (foto)

  • Cade in dirupo sui monti di Terelle, corsa contro il tempo dei soccorritori

  • Si spoglia dentro ai giardinetti davanti a minori, denunciata 45enne dominicana

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento