Pace fiscale 2019 e sanatoria Equitalia. Cosa prevede il decreto e quali sono le riduzioni

La Legge n. 145/2018 (Legge di Bilancio 2019) ha introdotto il cosiddetto “Saldo e stralcio”, annunciando una riduzione delle somme dovute per alcune tipologie di debiti riferiti a carichi affidati all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017.

La previsione legislativa riguarda in particolare gli omessi versamenti dovuti in base alle dichiarazioni annuali, e quelli imputati a contributi previdenziali, dovuti dagli iscritti alle rispettive casse professionali e/o alle gestioni previdenziali dei lavoratori autonomi Inps. Questa possibilità è riservata esclusivamente alle persone fisiche in difficoltà economica. In particolare, il provvedimento riguarda i soli debiti intestati a persone fisiche, per carichi affidati all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017, derivanti dall’omesso versamento:

  • di imposte (IVA, IRPEF ed IRES) tributi e relativi interessi e sanzioni, con esclusione di quelli richiesti a seguito di accertamento;
  • dei contributi dovuti dagli iscritti alle casse previdenziali professionali o alle gestioni previdenziali dei lavoratori autonomi dell’INPS, con esclusione di quelli richiesti a seguito di accertamento.

Si può aderire al saldo e stralcio entro il 30 aprile 2019 e si può scegliere tra due opzioni:

  • pagare in un’unica soluzione, entro il 30 novembre 2019;
  • versare 5 rate con ultima scadenza il 31 luglio 2021.

Requisito per l’accesso è rientrare nel limite di 20.000 euro di valore del modello ISEE.

Aderendo al saldo e stralcio si possono estinguere i propri debiti in forma agevolata, pagando una percentuale ridotta a titolo di capitale e interessi di ritardata iscrizione a ruolo, senza corrispondere sanzioni ed interessi di mora.

In particolare, la quota agevolata per il pagamento si differenzia in questo modo:

  • 16% delle somme dovute a titolo di capitale e interessi di ritardata iscrizione a ruolo con ISEE fino a 8.500 euro;
  • 20% delle somme dovute a titolo di capitale e interessi di ritardata iscrizione a ruolo con ISEE da 8.500,01 a 12.500 euro;
  • 35% delle somme dovute a titolo di capitale e interessi di ritardata iscrizione a ruolo con ISEE da 12.500,01 a 20.000 euro.

A tali importi sono da aggiungere, inoltre, le somme maturate a favore dell’Agente della riscossione a titolo di aggio e spese per procedure esecutive e diritti di notifica.

I contribuenti che hanno i requisiti per aderire al Saldo e stralcio devono presentare, entro il 30 aprile 2019, l’apposita dichiarazione di adesione.

AECI ROMA SUD è sempre operativa per la tutela dei tuoi diritti.

HAI BISOGNO DI AIUTO??

Un Avvocato della nostra Consulta Giuridica è a disposizione per assisterti.

Per informazioni ed assistenza di seguito i nostri recapiti

A.E.C.I. ROMA SUD

VIA CASILINA 185 – VALMONTONE (RM)

VIA DEI MERLI 2/4 – 00044 FRASCATI (RM)

Tel. 3481788786 -3249959867 - fax 0699367488.

romasud@euroconsumatori.eu

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

AECI ROMA SUD non riceve alcun finanziamento da partiti e/o sindacati e si autofinanzia tramite le vostre tessere e contributi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore fatale lungo la strada per Montecassino, muore Enio Spirito

  • Pontecorvo, muore giovane finanziere, comunità sotto choc

  • Cassinate, terribile schianto nella notte: grave coppia di fidanzati

  • Ceccano, arrestati ‘Sandokan’ e due familiari. Hanno aggredito Morello, troupe di ‘Striscia la notizia’ e Carabinieri

  • Cassino, coltello in pugno crea il panico all'ufficio postale (video)

  • Coronavirus, bollettino 27 maggio: risultato positivo un medico della provincia di Frosinone

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento