Roma, a Termini sei arresti in manette anche tre turisti scoperti a rubare all’interno di uno store

Proseguono senza sosta i servizi di controllo dei Carabinieri di Roma nell’area dello scalo ferroviario Termini, particolarmente frequentata da numerosi turisti in visita nella Capitale.

Proseguono senza sosta i servizi di controllo dei Carabinieri di Roma nell’area dello scalo ferroviario Termini, particolarmente frequentata da numerosi turisti in visita nella Capitale.

Dopo i 9 arrestati nei giorni scorsi, ieri è stata la volta di altre 6 persone finite nella rete di militari. La prima è stata una 14enne nomade, bloccata all’interno della stazione metropolitana “Termini”, dopo aver sfilato il portafogli ad un turista straniero. Poco dopo, è stata la volta di tre cittadini russi, di età compresa tra 20 ed i 21 anni, tutti incensurati e nella Capitale per turismo, fermati dai Carabinieri all’interno di uno store dello scalo ferroviario, subito dopo aver rubato capi d’abbigliamento per un valore complessivo di 160 euro. Infine, due cittadini romeni, di 35 e 61 anni, con precedenti, arrestati in piazza dei Cinquecento, fermati dopo aver sfilato il portafogli ad un turista belga. Tutti gli arrestati maggiorenni sono stati accompagnati in caserma, in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo a piazzale Clodio mentre la minore è stata accompagnata al centro di prima accoglienza di via Virginia Agnelli. Dovranno rispondere di furto aggravato. La refurtiva recuperata dai Carabinieri è stata riconsegnata ai legittimi proprietari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due carabinieri investiti da una macchina che ha forzato il posto di blocco

  • Pontecorvo, dopo lo schianto di ieri sera in via Leuciana muore anche Luca Forte

  • Cassino, cade in un tombino lasciato aperto e si rompe la faccia

  • Inchiodato l'autore del pestaggio al Fornaci Village

  • Pontecorvo, commozione e lacrime ai funerali di Luca Forte (foto e video)

  • Sora, pacchi alimentari della Caritas ritrovati tra i rifiuti, uno schiaffo alla povertà

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento