Litiga con un ragazzo in discoteca e gli stacca una guancia con un morso

Il deprecabile episodio ha come protagonista un ragazzo del cassinate ed è avvenuto a Ferentino. La vittima si è costituita parte civile. Il prossimo febbraio il giovane verrà visitato da due specialisti che dovranno valutare la permanenza del danno

Foto di archivio

Litiga con un ragazzo e gli stacca la guancia con un morso. Autore del deprecabile gesto F.G. un 22enne originario di Cassino ma residente a Monte San Giovanni Incarco. Il giovane è stato rinviato a giudizio per lesioni personali gravi. Il prossimo febbraio la vittima dell'aggressione dovrà essere sottoposta a visita da due medici legali uno incaricato dalla procura l'altro della parte civile) che dovranno valutare la permanenza del danno. 

Lo sfregio permanente

I fatti risalgono a qualche anno fa quando il giovane cassinate che si trovava all'interno di una discoteca di Ferentino, aveva cominciato a litigare per futili motivi  con un 21enne residente nel capoluogo ciociaro. Come spesso accade i due avevano deciso di "saldare il conto" fuori del locale. E proprio durante la colluttazione ragazzo cassinate aveva afferrato con la bocca il volto dell'avversario affondando i suoi denti nella zona della guancia. I medici del pronto soccorso che per primi avevano curato il giovane avevano riscontrato oltre ad un trauma contusivo escoriato del volto una ferita piuttosto profonda nella regione sottomandibolare. Una ferita che a distanza di tempo si è trasformata in un vero e proprio sfregio.

Il risarcimento danni 

 A seguito di quella situazione il giovane ha dato incarico agli avvocati Enrico Pavia e Pietro Polidori di rappresentarlo nelle opportune sedi. Il giovane infatti si è costituito parte civile. I legali stanno puntando a poter ottenere un congruo risarcimento danni in quanto le lesioni riportate a causa di quel morso rimarranno indelebili.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiuggi, polemica social per la battuta infelice di Max Tortora ai “Soliti Ignoti”

  • Coronavirus, le prime ordinanze dei Sindaci ciociari: quarantena per chi arriva dal Nord

  • Cassino sotto choc, muore dopo un grave malore il professor Raffaele Di Mambro

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Comandante della Polizia Locale muore durante la sfilata dei carri del carnevale

  • Omicidio Mollicone, l'intercettazione telefonica che inchioda i Mottola

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento