Ferentino, detenuto ingiustamente per quattro mesi. Risarcito dallo Stato con 30 mila euro

Vittima dell'errore giudiziario un operaio di 31 anni che era stato accusato di aver preso parte ad una sanguinosa rapina in villa avvenuta a Ferentino nel 2009 ma in appello è riuscito a dimostrare che si trovava all'estero

Foto di archivio

Sei anni e sei mesi di reclusione. A tanto era stato condannato un operaio di 31 anni residente a Ferentino accusato di aver preso parte nel 2009 ad una rapina a mano armata avvenuta in una villa. Nonostante l'uomo avesse sempre proclamato la sua innocenza non era stato mai creduto. Ma l'avvocato difendore Alessandro Loreto era riuscito ad ottenere un procedimento di revisione presso la corte di Appello di Perugia per competenza. Davanti ai giudici togati aveva dimostrato con documentazioni alla mano che il suo assistito il giorno dell'assalto alrmato si trovava all'estero e che dunque c'era stato sicuramente un  clamoroso errore giuidiziario.

Il risarcimento di trentamila euro

Quando però i magistrati hanno deciso di annullare quella sentenza di condanna, l'operaio aveva già scontato quattro mesi di carcere presso la casa circondariale di Civitavecchia. Per tale motivo l'avvocato Loreto ha presentato una richiesta di risarcimento danni e proprio nei giorni scorsi è arrivata la bella notizia. Lo Stato dovrà risarcire l'uomo per il danno che gli era stato arrecato. Danno che è stato quantificato in trentamila euro

Certo nessuno potrà restituire all’operaio i quattro mesi di vita trascorsi dentro una prigione. Ma il fatto che lo Stato lo abbia  risarcito ha restituito all’uomo quella credibilità e dignità che aveva perduto. Adesso è proprio il caso di dire giustizia è stata fatta.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Cassino, violento scontro una moto ed un'auto. Ragazzo rischia di perdere una gamba (foto e video)

  • Giovane vola giù dal balcone in piena notte e muore sul colpo

  • Scappa di casa con la figlioletta. Torna, la lascia con il padre e se va dal suo nuovo amore conosciuto in rete

  • Incidente sul lavoro, falegname si amputa tre dita di una mano, è grave

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento