Morolo, chiama la fidanzata e le dice che vuole uccidersi, salvato dai carabinieri

Il giovane che è stato trovato dai militari in stato confusionale, è stato trasportato in ospedale per gli accertamenti del caso

Attimi di paura ieri pomeriggio per un giovane di Morolo che voleva mettere in atto comportamenti suicidi. A salvarlo la fidanzata  la quale vedendo che il ragazzo non apriva la porta di  casa aveva allertato i carabinieri. Così i militari della stazione di Morolo,  proprio a seguito di quella richiesta di aiuto  pervenuta alla centrale Centrale Operativa della Compagnia  di Anagni,  sono intervenuti presso l'abitazione del giovane. 

L'intervento provvidenziale dei carabinieri

Nonostante le ripetute chiamate da parte degli operanti, l’uomo non rispondeva. A quel punto i militari  hanno deciso  di forzare la porta d’ingresso, verificando che il giovane, pur non avendo posto in essere intenti suicidi, si trovava  in stato confusionale. Subito è stato  richiesto l’intervento dei medici del 118 che, dopo le prime cure del caso hanno trasportato il ragazzo  presso il nosocomio di Frosinone per gli accertamenti del caso. Da alcune informazioni raccolte sembra che il giovane non sia  in pericolo di vita. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • La moglie muore in ospedale, il marito indagato per maltrattamenti e lesioni

  • Sanità, addio codice rosso nei Pronto Soccorso. Dal 2020 i numeri sostituiranno i colori

  • Alatri, Francesco Scarsella accusato di omicidio stradale sconterà la pena ai domiciliari

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento