Cassino, operazione 'I Monatti': arresti domiciliari per i Sardelli, Bottiglieri e Russo

I componenti di una presunta associazione a delinquere accusati di usura ed estorsione

L'operazione i Monatti

Arresti domiciliari per Maurizio e Giuseppe Sardelli, Gianluca Russo e Gerardo Bottiglieri, quattro dei sei componenti della presunta associazione a delinquere finalizzata all'usura ed all'estorsione, sgominata dai carabinieri della Compagnia di Cassino. Ad accogliere le istanze degli avvocati dei quattro indagati è stato il tribunale per il Riesame. Bottiglieri, assistito dagli avvocati Rosino Di Branco e Simona Petroccione, è residente a Cassino mentre Maurizio e Giuseppe Sardelli, padre e figlio, vivono a Pontecorvo. Gianluca Russo, ex titolare di una pescheria vive a Cassino. In carcere è finito anche Massimo Morra. Nei giorni scorsi a lasciare il penitenziario di Rebibbia era stata l'unica donna coinvolta nell'indagine: Silvana Spada nei confronti della quale il riesame ha emesso l'obbligo di firma. Anche in questo caso il giudice ha accolto l'istanza presentata dal legale di fiducia della donna, l'avvocato Emanuele Carbone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Forte scossa di terremoto. Dopo la paura ecco le ordinanze di chiusura delle scuole

  • Operazione “Gli Intoccabili”, arrestate altre cinque persone

  • Colleferro, operaio morto nella discarica: indagato l'autista del compattatore

  • Colleferro, operaio muore all'interno della discarica di Colle Fagiolara

  • Piglio-Anagni, rifiuti e mazzette. Gare vinte grazie a soldi ed auto a noleggio al tecnico comunale

  • Omicidio Mollicone, la famiglia Mottola rompe il silenzio: "Innocenti, possiamo dimostrarlo"

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento