Sora, il parroco Piacentini: "Non sono contro i migranti sono stato soltanto frainteso"

Ciociaria divisa in due a causa delle parole proferite dal presule durante l'omelia nei confronti degli stranieri richiedenti asilo che a suo dire arrivano in Italia con cellulari e catenine d'oro e dunque non sarebbero così bisognosi

Le parole proferite da don Donato Piacentini  nei confronti degli immigrati hanno spaccato la Ciociaria in due: da una parte ci sono quelli che hanno applaudito il fatto che il presule avesse detto la sua circa coloro che arrivano in Italia con cellulari e catenine d'oro  e che chiedono asilo. Dall'altra c'è chi si è schierato contro  il parroco che dovrebbe predicare la misericordia  l'altruisimo e la generosità.

La petizione

A causa di questo stato di cose è sceso in campo anche  il vescovo  Antonazzo che ha stigamtizzato l'accaduto attraverso un comunicato nel quale  ha dichiarato che "qualunque pensiero  in senso contrario espresso da chiunque non esprime la volontà della chiesa diocesana ma si deve addebitare esclusivamente a  discutibili scelte  personali di ogni singolo soggetto". A seguito di tali fatti è stata lanciata una petizione  su Change.orge la famosa piattaforma  che opera sul web e che  ha sempre rappresentato  un valido aiuto per le battaglie civili.

Su Facebook lanciato l'hashtag "io sto con don Donato"

Ma se da una parte ci sono coloro che dissentono su questa presa di posizione dall'altra  ci sono  centinaia e centinaia di sostenitori del  parroco che hanno lanciato addirittura l'hashtag "Io sto con don Donato". I sostenitori del parroco  hanno apprezzato la sua schiettezza  e la sua sincerità circa questa problematica che da tempo sta dividendo l'Italia. Don Piacentini in un post su  Facebook si è detto amareggiato per quanto accaduto e che le sue parole sono state travisate e strumentalizzate. Lui voleva soltanto mettere l'accento anche su tante persone che vivono nella comunità sorana e che hanno bisogno  di aiuti economici. Per quanto riguarda gli immigrati  ha  ribadito che da parte  sua c'è sempre stata la massima disponibilità e che la chiesa paga addirittura le utenze ai più bisognosi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Forte scossa di terremoto. Dopo la paura ecco le ordinanze di chiusura delle scuole

  • Operazione “Gli Intoccabili”, arrestate altre cinque persone

  • Colleferro, operaio morto nella discarica: indagato l'autista del compattatore

  • Cassino, bus tampona compattatore dei rifiuti, grave l'autista (foto)

  • Colleferro, operaio muore all'interno della discarica di Colle Fagiolara

  • Piglio-Anagni, rifiuti e mazzette. Gare vinte grazie a soldi ed auto a noleggio al tecnico comunale

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento