Morte Daniele Stirpe, salgono a due gli indagati per omicidio stradale

Anche il fidanzato della parrucchiera di 25 anni di Alatri che ha confessato la sua responsabilità nell'investimento mortale ed è finito nel mirino della procura

Sono due le persone indagate per omicidio stradale a seguito dell'investitmento del pasticciere di 47 anni Daniele Stirpe. Da alcune informazioni raccolte la procura sta indagando anche sul fidanzato della parrucchiera di 25 anni che ha confessato di essere colei che quella mattina si trovava alla guida della Smart.

La ricostruzione dell'incidente

La polizia stradale che sta cercando di ricostruire la dinamica del sinistro, non avendo trovato i due giovani sul posto ha voluto vederci chiaro ed ha sottoposto anche il ragazzo agli esami tossicologici ed all'alcotest. Gli indagati sono difesi dagli avvocati Umberto Pallone ed Angelo Pincivero. Per la cronaca va detto che gli eredi del povero pasticcere sono affidati all’avvocato Fabrizio Zoli, per essere rappresentati nelle opportune sedi.

La versione del colpo di sonno non convince

Sempre da indiscrezioni trapelate sembra che la versione del colpo di sonno non avrebbe convinto gli inquirenti che nei prossimi giorni dovrebbero affidare ad un consulente l'incarico di effettuare una perizia per ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente. 

Tra le piste battute anche un sorpasso azzardato

Tra le piste che si stanno battendo oltre a quella della perdita di controllo del mezzo dovuto all’assunzione di sostanze stupefacenti o di alcol anche quella del sorpasso azzardato.Intanto nei prossimi giorni dovrebbero arrivare i risultati degli esami tossicologici che sono stati effettuati su entrambi gli indagati. La salma del pasticciere si trova ancora presso la camera mortuaria dell’ospedale di Frosinone in attesa che il magistrato inquirente dia incarico ad un medico legale di effettuare l’esame autoptico. 

La tragedia davanti ad un bar 

Domenica scorsa Daniele Stirpe che produceva cornetti artigianali e consegnava nei vari locali della provincia, si era fermato davanti ad un bar per prendere un caffè con uno zio. Un appuntamento che si ripeteva ogni settimana. E proprio mentre si trovava accanto al suo furgocino era arrivata la Smart che li aveva presi in pieno. Il pasticciere falciato dalla vettura, è morto sul colpo, mentre lo zio si trova ancora ricoverato in ospedale. Le sue condizioni stanno lentamente migliorando.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colleferro, commozione e lacrime al funerale di Giuseppe Sinibaldi (foto)

  • Fuori in permesso, non fa ritorno al carcere di Frosinone. Ricercato un pericoloso detenuto

  • Maltempo, dopo la pioggia è il forte vento a fare danni in Ciociaria. A Cassino grosso albero cade su via Casilina (foto)

  • Cassino, muore in ospedale a soli 54 anni dopo due giorni di ricovero: aveva coliche addominali

  • La storia: "Se mio padre è ancora vivo lo debbo ai cardiologi dello Spaziani di Frosinone"

  • Sora-Frosinone-Ceccano, revisione no problem. Scoperto il metodo utilizzato per falsificarle

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento