Processo Morganti, un testimone punta l'indice su tre degli imputati e li accusa di aver colpito Emanuele

L'uomo, un operaio albanese di 28 anni, ha riferito in aula di aver visto Michel Fortuna, Mario Castagnacci e Paolo Palmisani colpire con pugni e calci il povero ragazzo di Tecchiena mentre si trovava già a terra privo di conoscenza

Emanuele Morganti

Processo Morganti, un teste (ancora un altro testimone oculare) punta l'indice su tre testimoni e li accusa di averli visti colpire il povero Emanuele con calci e pugni  quando già si trovava per terra esamine. Il testimone, un albanese di 28 anni, ha riferito alla Corte che quella sera maledetta del 24 marzo 2017 aveva visto due buttafuori strattonare il ventenne di Tecchiena e trascinarlo fuori dal locale.

Emanuele era stato rincorso e preso a pugni e calci

Subito dopo aveva visto Paolo Palmisani, Michel Fortuna e Mario Castagnacci rincorrerlo e colpirlo con pugni e calci. L’albanese ha riferito di aver visto Emanuele barcollare poi cadere a terra. Ma i suoi aggressori avevano continuato ad infierire su di lui anche se ormai era in fin di vita. A questo da aggiungere che la sorella di Michel Fortuna aveva sputato sul corpo dello sventurato ragazzo, proferendo parole ingiuriose nei suoi confronti.

Allontanata dall'aula la sorella di Michel Fortuna

Ieri mattina il giudice della Corte di Assise Giuseppe Farinella, ha fatto uscire la ragazza che era presente in aula perchè essendo una teste non poteva ascoltare le altre deposizioni. Tutti e quattro i testimoni che sono stati ascoltati ieri mattina in udienza hanno confermato, invece, che Franco Castagnacci, uno dei quattro imputati, avrebbe trattenuto per le braccia Gianmarco Ceccani, l’amico del cuore di Emanuele che voleva correre in aiuto del compagno che veniva pestato a sangue dal branco.

Nella prossima udienza salirà sul banco dei testi Melissa Morganti

Nella prossima udienza prevista per il 4 gennio del 2018 salirà sul banco dei testimoni Melissa Morganti, sorella di Emanuele che insieme ai genitori si è costituita parte civile tramite l'avvocato Enrico Pavia del foro di Frosinone. Nel collegio difensivo gli avvocati Bruno Giosuè Naso, Cristian Alviani, Gianluca Bucci, Massimo Carbone e Marilena Colagiacomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dettagli del tentato omicidio. Dopo la discussione, lo sparo alla testa mentre era in auto

  • Cassino – Formia, brutto incidente sulla superstrada. Auto si ribalta dopo un violento scontro con un’altra

  • Alatri, Giancarlo Straccamore trovato morto nella sua abitazione

  • Raid notturno a casa della fidanzata dell'albanese che ha sparato ad un suo connazionale

  • Cassino, malore in campo mentre partecipa ad un memorial di calcio, grave giovane avvocato

  • Buone notizie per l’ospedale di Frosinone, ostetricia e ginecologia premiati con due bollini rosa

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento