Alatri-Veroli, controlli a tappeto nei locali pubblici. Multa di 400 euro ad un gestore

I carabinieri della zona insieme ai colleghi del Nas di Latina hanno trovato diverse irregolarita in vari bar e pub

Controlli a tappeto dei carabinieri nei grossi comuni del centro della Ciociaria nei locali pubblici di Veroli ed Alatri che per l’occasione sono stati affiancati dai NAS di Latina in un servizio teso al contrasto delle violazioni igienico sanitarie nei confronti di alcune attività commerciali.

Nel corso del servizio hanno proceduto al controllo di un locale notturno di Veroli gestito da un 62enne di Frosinone, nel corso del quale hanno rilevato la mancanza di apparecchi di rilevazione del tasso alcolico. La mancanza delle tabelle riproducenti la descrizione dei sintomi correlati ai diversi livelli di concentrazione alcolica nell’aria alveolare espirata. La mancanza delle quantità espresse in centimetri cubici delle bevande alcoliche più comuni che determinano il superamento del tasso alcolico per la guida in stato di ebbrezza.

La multa di 400 euro

Per questi motivi, a carico del titolare dell’attività, per la violazione dell’art.6 co.2 quater D. Leg.vo 03.08.2007 n.117 convertito con modifiche nella Legge 02.10.2007 n.160, è stata elevata una sanzione amministrativa di euro 400.

I controlli nei locali di Alatri

Invece, in un locale del centro storico di Alatri, gestito da una 41enne del luogo i carabinieri hanno rilevato e contestato alla titolare, la violazione dell’art.6 co.7 del Decreto Legislativo 193/2007 con conseguente segnalazione al competente servizio A.S.L. di Frosinone per le verifiche e le prescrizioni del caso per la regolamentazione sui requisiti generali in materia di igiene.

A Veroli ubriaco alla guida

In precedenza nel pomeriggio di sabato a Veroli, i militari della locale Stazione, nel corso di un servizio finalizzato al controllo del territorio, hanno deferito in stato di libertà un 50enne di Alatri per “rifiuto di sottoporsi ad accertamenti del tasso alcolemico”. L’uomo fermato alla guida della propria autovettura manifestava chiari sintomi di alterazione psicofisiche dovute all’assunzione di sostanze alcoliche, ha rifiutato l’invito a sottoporsi all’accertamento per verificare lo stato di ebbrezza alcolica. Conseguentemente il documento di guida è stato ritirato ed il veicolo sottoposto a sequestro in attesa di confisca.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • La moglie muore in ospedale, il marito indagato per maltrattamenti e lesioni

  • Sanità, addio codice rosso nei Pronto Soccorso. Dal 2020 i numeri sostituiranno i colori

  • Alatri, Francesco Scarsella accusato di omicidio stradale sconterà la pena ai domiciliari

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento