Aquino, botte e bastonate per l’eredità. Arrestati padre e due figli

Una rissa familiare è stata sedata con non poche difficoltà da diversi carabinieri che hanno evitato che sfociasse in qualcosa di più grave

foto di archivio

La scena che si è presentata davanti agli occhi dei carabinieri ad Aquino (provincia di Frosinone) nelle ore scorse è stata veramente raccapricciante con i due figli di 36 e 41 anni che avevano dato vita ad una vera e propria rissa con il padre 79enne e se le stavano dando di santa ragione con calci, pugni e con alcuni bastoni si stavano colpendo in varie parti del corpo.

I militari giunti sul posto con ben tre squadre provenienti dalla stessa Aquino, da San Giorgio a Liri ed Esperia, dopo una segnalazione di alcuni vicini, hanno avuto non poche difficoltà per separare i tre che hanno continuato a picchiarsi anche in presenza degli uomini delle forze dell’ordine. Ad avere la peggio il figlio 36enne che a causa delle lesioni riportate è stato trasportato dagli operatori del 118 in ospedale a Cassino e giudicato guaribile in 15 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una volta riportata la calma i carabinieri hanno appurato che la rissa è scaturita a causa di pregresse discussione sull’eredità spettante ai due figli ed ai confini dei loro appezzamenti di terra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Guglielmo Mollicone, il padre che non ha smesso mai di lottare per la verità

  • Scontro frontale tra due auto lungo la Cassino-Formia: muore l'89enne Silvana Pellecchia

  • Maxi blitz, ecco chi sono gli arrestati a capo della banda di spacciatori (foto)

  • Cassino, si barrica in un bar e ferisce al volto un carabiniere

  • Muore a 58 anni il carabiniere Vito Antonio De Vita. Lunedì i funerali

  • Supera l'auto della Polizia Provinciale, ma la multa per eccesso di velocità viene annullata perché illegittima

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento