Aquino, botte e bastonate per l’eredità. Arrestati padre e due figli

Una rissa familiare è stata sedata con non poche difficoltà da diversi carabinieri che hanno evitato che sfociasse in qualcosa di più grave

foto di archivio

La scena che si è presentata davanti agli occhi dei carabinieri ad Aquino (provincia di Frosinone) nelle ore scorse è stata veramente raccapricciante con i due figli di 36 e 41 anni che avevano dato vita ad una vera e propria rissa con il padre 79enne e se le stavano dando di santa ragione con calci, pugni e con alcuni bastoni si stavano colpendo in varie parti del corpo.

I militari giunti sul posto con ben tre squadre provenienti dalla stessa Aquino, da San Giorgio a Liri ed Esperia, dopo una segnalazione di alcuni vicini, hanno avuto non poche difficoltà per separare i tre che hanno continuato a picchiarsi anche in presenza degli uomini delle forze dell’ordine. Ad avere la peggio il figlio 36enne che a causa delle lesioni riportate è stato trasportato dagli operatori del 118 in ospedale a Cassino e giudicato guaribile in 15 giorni.

Una volta riportata la calma i carabinieri hanno appurato che la rissa è scaturita a causa di pregresse discussione sull’eredità spettante ai due figli ed ai confini dei loro appezzamenti di terra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiuggi, polemica social per la battuta infelice di Max Tortora ai “Soliti Ignoti”

  • Coronavirus, le prime ordinanze dei Sindaci ciociari: quarantena per chi arriva dal Nord

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Cassino sotto choc, muore dopo un grave malore il professor Raffaele Di Mambro

  • Coronavirus a Colleferro, una giornata di allarmismi ingiustificati. Ecco cosa è successo

  • Cassinate, nonna Teresa muore a distanza di poche ore dall'adorato nipote

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento