Arce, Guglielmo Mollicone colpito da infarto, è grave

Il padre di Serena è ricoverato nel reparto di Terapia intensiva dello 'Spaziani' di Frosinone. Tra i primi ad arrivare in ospedale il comandante provinciale dei Carabinieri, Fabio Cagnazzo

Guglielmo Mollicone, padre di Serena, la giovane uccisa da Arce nel 2001, ha avuto un infarto ed è stato trasportato urgentemente presso l'ospedale 'Fabrizio Spaziani' di Frosinone. La situazione clinica è fortemente compromessa. Ricoverato nel reparto di rianimazione a seguito di un arresto cardiocircolatorio, l'anziano maestro è privo di coscienza e potrebbe avere avuto danni cerebrali. Tra  i primi ad arrivare in ospedale il comandante provinciale dei carabinieri di Frosinone, il colonnello Fabio Cagnazzo. L'investigatore, in due anni di presenza sul territorio, ha contribuito fortemente alla risoluzione del caso. 

L'udienza preliminare

Due settimane fa il padre di Serena aveva presenziato all'udienza preliminare a carico dei cinque indagati per l'omicidio della figlia. Per un difetto di notifica, però, la prima udienza davanti al Gup è stata al 15 gennaio 2020. Il 20 novembre lo stesso Guglielmo ha preso parte all'inaugurazione della panchina del rispetto dedicata alla figlia Serena e posizionata davanti l'ingresso del palazzo di Giustizia di Cassino. 

Dopo il delicato intervento ora è ricoverato in terapia intensiva

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba di dieci mesi rischia di soffocare al centro commerciale, salvata da un infermiere

  • Cassino, fiumi di droga dagli appartamenti Ater al resto della città. Ecco chi sono i sei arrestati (foto e video)

  • Morte di Simone Maini, indagati un ingegnere e i due agricoltori. Oggi l'ultimo saluto

  • Omicidio Mollicone, le struggenti parole del militare-poeta

  • Simone Maini esce di strada con l’auto e muore tra le lamiere

  • Scontro tra tir in A1 tra Arezzo e Valdarno, ferito un 39enne di Frosinone

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento