Arce, giro di vite dei carabinieri. Due denunce e due sequestri

Un polacco di trentasei anni guidava ubriaco lungo la Casilina. Gli è stata ritirata la patente. A Pico un pensionato ottantenne ha realizzato un manufatto abusivo in area protetta

Fermato mentre era alla guida di un furgone completamente ubriaco. I carabinieri della stazione di Arce hanno denunciato  un 36enne cittadino polacco per guida in stato di ebbrezza.

L’uomo, fermato e controllato mentre percorreva la regionale Casilina alla guida del mezzo,  sottoposto ad accertamento etilometrico, è risultato avere  un tasso alcolemico pari a g/l 1,65, di gran lunga superiore ai valori consentiti dalla LeggeI militari hanno anche ritirato la patente e sequestrato il furgone. 

E sempre i Carabinieri della Compagnia di Pontecorvo unitamente ai militari della stazione di Pico, hanno denunciato per ‘abuso edilizio in zona sottoposta a vincolo paesaggistico’ un pensionato di ottantatre anni che aveva fatto realizzare un’ampia piattaforma in cemento armato senza avere le dovute autorizzazioni edilizie. L’area è stata sequestrata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Colleferro, commozione e lacrime al funerale di Giuseppe Sinibaldi (foto)

  • San Vittore, terribile schianto in A1: giovane autista perde una gamba

  • Fuori in permesso, non fa ritorno al carcere di Frosinone. Ricercato un pericoloso detenuto

  • Cassino, autista ferito e trasferito dopo ore: esposto dei familiari contro il pronto soccorso

  • Maltempo, dopo la pioggia è il forte vento a fare danni in Ciociaria. A Cassino grosso albero cade su via Casilina (foto)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento