Alatri, i carabinieri scoprono un arsenale, arrestato un 47enne per il reato di ricettazione

A Sora invece i militari hanno fatto scattare le manette per un frusinate domiciliato a Veroli sorpreso a spacciare droga nella sua abitazione

A seguito della denuncia del furto di un fucile da caccia ai danni di un privato cittadino i carabinieri della compagnia di Alatri agli ordini del maggiore Agirò sono arrivati ad un arsenale nascosto  nell'abitazione di un 47enne residente a Castelliri. L'uomo, già conosciuto alle forze dell'ordine  per reati inerenti il patriminio la persona e le armi è stato arrestato per ricettazione e detenzione illegale di armi. Nella casa sono state trovate numerose munizioni, due carabine e tre fuciili  tutti provento  di furto. Uno dei fucili aveva il numero  di matricola abraso.

Denunciati gli autori del furto

Dalle successive attività di polizia giudiziaria, i militari hanno raccolto elementi di colpevolezza a carico di un 39enne di Alatri ed un 40enne di Veroli, già censiti per reati inerenti il patrimonio, la persona e gli stupefacenti, in quanto ritenuti responsabili del furto del fucile da caccia denunciato  dal privato cittadino. Le armi e le munizioni sono state sottoposte a sequestro e l’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Cassino a disposizione dell'autorità giudiziaria.  

"Un importante risultato -  ha detto il colonnello Andrea Cavazzi in conferenza stampa.-che ha permesso, grazie alla repentina attività investigativa dei suoi uomini, di identificare immediatamente gli autori del furto".

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Una brillante operazione antidroga si è conclusa anche a  Sora dove i carabinieri agli ordini de comandante Antonio Iacovacci hanno fatto scattare  l'arresto in flagranza di reato per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” un 21enne di Frosinone domiciliato a Veroli, disoccupato, già censito per rapina, ricettazione e porto abusivo d’armi.

Blitz antidroga 

Il blitz dei militari è scattato quando nel corso di un controllo  era stato fermato e perquisito a Castelliri un  30enne del luogo il quale era stato trovato con due dosi di “crack” del peso complessivo di  0.5 grammi.  Stupefacente che era stato acquistato poco prima presso l’abitazione del 21enne.  Da qui l'intervento dei carabinieri che hanno atteso  che uscisse dall'abitazione del 21 enne un altro assuntore per poter far scattare l'arresto. 

La perquisizione domiciliare

Nel corso della perquisizione domiciliare è stato rinvenuto materiale per il confezionamento e 685 euro, provento dello spaccio. nascosti all''interno di alcuni barattoli che si trovavano  nel soggiorno  sono state trovate  36 dosi di cocaina già confezionate del peso di grammi 7.20;  22 dosi di crack del peso complessivo di grammi 7 e 14 dosi di hashish già confezionate del peso complessivo di grammi 35, il tutto sottoposto a sequestro. L'arrestato difeso dall'avvocato Luigi Tozzi ha beneficiato dei  domiciliari. 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Allegati

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Marco Luccarelli è scomparso da una settimana. L'appello del padre: "aiutatemi a ritrovare mio figlio"

  • La moglie muore in ospedale, il marito indagato per maltrattamenti e lesioni

  • Sanità, addio codice rosso nei Pronto Soccorso. Dal 2020 i numeri sostituiranno i colori

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento