Artena, il Pd ha scelto le primarie. Sarà corsa a tre con Angelini, De Castris e Carocci

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DAL PD DI ARTENA: Ripartiamo da Artena e dagli artenesi. Questo è il nostro slogan; parte così con le dichiarazioni del segretario del PD di Artena la corsa alle primarie. “Abbiamo deciso, con il direttivo del Pd Artena...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DAL PD DI ARTENA: Ripartiamo da Artena e dagli artenesi. Questo è il nostro slogan; parte così con le dichiarazioni del segretario del PD di Artena la corsa alle primarie. “Abbiamo deciso, con il direttivo del Pd Artena, che è arrivato il momento di cambiare passo, di dare forza al lavoro fatto in questi anni. Dopo il lancio del progetto di una lista civica fatto a dicembre, che raccogliesse tutte le forze democratiche e in continuità con il percorso politico-amministrativo portato avanti in questi anni, ci siamo confrontati e la scelta è stata chiara: cambiare le regole del gioco. Basta con le auto-proclamazioni, basta con le scelte in solitaria, il nostro percorso per la scelta del candidato sindaco deve essere chiaro e partecipato, è per questo che si faranno le primarie -e prosegue- in questi mesi Fabrizio De Castris, Felicetto Angelini e Silvia Carocci hanno espresso la loro disponibilità alla candidatura ed una scelta fatta in seno al Pd avrebbe portato solo ad una chiusura con la città. Noi vogliamo che i cittadini si sentano coinvolti in prima persona e le primarie, aperte a tutti, sono solo un punto di partenza. Organizzeremo degli incontri pubblici in cui ci confronteremo, perché vogliamo un programma partecipato che colga e presenti soluzioni ai problemi del paese. Dobbiamo far sì che la nostra città sia integrata nel territorio, che abbia la capacità di costruire delle scelte che tengano conto delle nostre specificità ma anche del contesto in cui viviamo. Nella transizione verso la città metropolitana di Roma un territorio unito ci permetterebbe di pesare nelle scelte strategiche e non rimanere la periferia della capitale. Una città forte della propria identità nel contesto Europeo. Perché l’immondizia non debba più essere solo una tassa ma una scommessa e una risorsa. Occorre innanzitutto responsabilizzare i cittadini, perché se è vero che a lungo termine più riciclo meno pago è oltremodo vero che chi inquina deve pagare per il danno che sta arrecando alla collettività, per cui facciamo la raccolta differenziata ma facciamola seriamente. Rilanciamo le produzioni locali per favorire le nostre aziende e valorizzare i nostri prodotti. Abbiamo delle eccellenze che vanno esportate e fatte conoscere anche oltre i confini nazionali. Questi alcuni spunti per un progetto di rilancio che sappia guardare al futuro, nel rispetto delle nostre tradizioni e della nostra cultura”.

Dunque una nuova sfida per il governo della città, nella quale i democratici tenteranno di portare una ventata di novità.

Le data per la presentazione delle candidature alle primarie è fissata per il 22 febbraio dalle 16:00 alle 20:00 presso la sezione del Pd in via Garibaldi 118.

Le scelte partecipate sono le scelte di tutti.

Il 9 marzo vieni anche tu al Palazzaccio a scegliere il tuo candidato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Giovane vola giù dal balcone in piena notte e muore sul colpo

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Alatri, l'ultimo e straziante saluto a Marco Cialone

  • Cassino, è Antonio Pecchia il disabile trovato morto in casa (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento