Artena, presentato il libro “Rincorrendo La Giustizia” del dott. Bruno Ferraro

E’ stata una magnifica lezione di terzietà della Giustizia quella tenuta nella sala del Consiglio Comunale di Artena dal Dott. Prof. Bruno Ferraro, già presidente dei tribunali di: Cassino, Velletri e Tivoli con alle spalle una lunga

Artena Libro Rincorrendio La Giustizia 7

E’ stata una magnifica lezione di terzietà della Giustizia quella tenuta nella sala del Consiglio Comunale di Artena dal Dott. Prof. Bruno Ferraro, già presidente dei tribunali di: Cassino, Velletri e Tivoli con alle spalle una lunga

carriera di magistrato requirente e giudicante, passato anche al Tribunale dei minori. Un giudice nato con la passione, che ha fatto tutte le esperienze giudiziarie, in tutti i gradi di giudizio ed anche ispettive all’interno dei tribunali di Sicilia. Un giudice che è contro i sindacati all’interno della giustizia. Un giudice da esempio vero per la giustizia. L’occasione della presentazione del libro gli è stata offerta dall’assessore ai servizi sociali di Artena Avv. Lara Caschera che lo ha invitato in città per presentare il volume dal titolo “Rincorrendo la Giustizia”, un interessante pubblicazione composta di 309 pagine, con quattro tomi, pubblicato dalla Fondazione Bruno Buozzi di Roma, con una lunga prefazione del presidente Giorgio Benvenuto che ha colto l’essenza di questo libro, dell’Avv. Prof. Paolo Picozza (già ordinario di diritto ecclesiastico presso l’Università di Macera) e di altri emeriti giudici della Corte Costituzionale: Prof. Annibale Marini, Pres. Giorgio Santacroce, dell’avv. Prof. Andrea Maria Azzaro (Università di Urbino) e di Massimo de’Manzoni (vice direttore di “Libero”), giornale nel quale il prof. Ferraro cura una rubrica periodica sui temi della famiglia e della giustizia.

Il libro è un viaggio negli ultimi 50 anni della giustizia italiana e tocca interessanti problemi quali: La Giustizia; il suo essere, il suo divenire i suoi problemi nella prima parte. Nella seconda entra nei “Pincipi Fondamentali dell’ordinamento e riportati all’attualità". Nella terza “Storia d’Italia Da Mussolini a Berlusconi (autore bruno Vespa, Mondatori editore, novembre 204)" in una Cavalcata di Ricordi ed esperienze personali. La quarta parte invece tratta i temi: I fatti di attualità interpretrati a caldo e senza pregiudizi. Insomma, un libro che entra nei meandri dell’amministrazione della giustizia con una terzietà che solo una persona che stava all’interno di essa, poteva fare, partito dal concetto “fuori la politica dai tribunali”. Il libro punta al concetto vero della giustizia, perché per essere giudice ci vuole amore per la giustizia e umiltà nella gestione e deve avere la sua autonomia perché la “giustizia non è un potere ma è un servizio”.

Il dott. Ferraro, ha raccontato anche l’incontro commovente con Giovanni Paolo II ed ha parlato del caso delle intercettazioni di Napolitano, che a suo giudizio non dovevano essere fatte in nessun modo. Insomma, ha toccato gli argomenti salienti di questi ultimi 50 anni di cronaca italiana con perizia e distanza che deve avere un giudice serio e non di parte.

A riceve il presidente Ferraro, l’ass. Alessandra Bucciche ha definito il libro il magistrato “come esempio di magistratura e di vita”, l’assessore Carlo Scaccia e la collega Ileana Serangeli, peraltro amico del presidente Ferraro, si è limitato a ricordare le virtù umane della persona, il Sindaco Felicetto Angelini, che ha ringraziato i presenti in sala a cominciare dal Sindaco di Lariano Maurizio Cacciotti, dell’Avv. Perica e del Presidente del Consiglio Comunale di Artena dott. De Angelis ed ha parlato dell’ispettorato fatto dal dott. Ferraro, dopo gli attentati di Falcone e Borsellino in Sicilia “il presidente Ferraro -ha detto- che farà una pubblicazione di questa sua visita ed ha capito che è un libro per la legalità e per la trasparenza”. Infine l’assessore Lara Caschera, colei che ha fortemente voluto questa presentazione, ha ricordato che è: “un libro che può essere letto anche da un profano della materia perché è come le sue sentenze sono state semplici e utili. Quindi un magistrato normale e con questo libro conferma tutta la sua attualità”. Il libro è dedicato: a coloro che attendono giustizia; a coloro che la raggiungono in ritardo; a coloro che ne sono o ritengono di esserne vittime a coloro che sono morti per la giustizia.

Giancarlo Flavi

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento