Artena, tanti agricoltori ed allevatori al convegno sulla PAC e la sicurezza sul luogo del lavoro

Grande partecipazione per l’incontro organizzato dal comune di Artena, assessorato Agricoltura sotto la guida di Loris Talone, dedicato agli allevatori ed agricoltori della zona che si è tenuto nel pomeriggio nella sala consiliare nell’ex Granaio...

Incontro artena relatori

Grande partecipazione per l’incontro organizzato dal comune di Artena, assessorato Agricoltura sotto la guida di Loris Talone, dedicato agli allevatori ed agricoltori della zona che si è tenuto nel pomeriggio nella sala consiliare nell’ex Granaio Borghese sul tema della PAC e della

sicurezza sui luoghi del lavoro. Un incontro dove sono state spiegate nel dettaglio da tecnici qualificati, moderati dal Giornalista Giancarlo Flavi (direttore www.lanotiziah24.com) quali sono le problematiche di questo importante settore ma anche le opportunità per superare la tremenda crisi che blocca un po’ tutto.

A spiegare il senso dell’incontro l’assessore al ramo Loris Talone che ne è stato anche il promotore: “Un incontro importante perche dalla teoria si passa alla pratica. Il primo di una serie di appuntamenti che saranno dedicati ad agricoltori e allevatori. Gli ultimi anni per gli operatori di questo settore sono stati molto difficili, oltre alla contrattura dei prezzi ci sono stati i problemi climatici. Oggi quasi tutte le forme di finanziamento passano per l’Europa con regole ferree. La concorrenza è spietata ed arriva dal resto del mondo. Bisogna capire che oggi dobbiamo stare insieme per avere nuove opportunità e chi rappresenta la politica, anche locale, deve dare questi strumenti di orientamento per capire come si sta sviluppando il tutto. La nostra amministrazione farà di tutto per esservi vicino”

Con Luciano Guglielmetti tecnico nazionale CopAgri e Marco Cerboni funzionario della Coltivatori diretti si è entrati nel vivo dei temi proposti.

“Oggi gli imprenditori agricoli e gli allevatori con la riforma della PAC (Nuova politica agricola comune) hanno a disposizione due tipi di aiuti: i pagamenti diretti ed i PSR (piani sviluppo Rurali), ma per accedervi bisogna essere a norma con tutto. Dal 2015 ci saranno nuovi contributi da prendere e non saranno dimezzati. C’è una concreta esigenza di aggregazione per promuove la filiera corta. Il nostro male è la burocrazia”.

Il tema dell’incontro si è poi spostato, dopo qualche intervento del pubblico, sul concetto di sicurezza sul luogo del lavoro con la dottoressa Gabriella Collacchi titolare dell’azienda Obiettivo Impresa.

“Con il decreto 81 del 2008 l’imprenditore è stato “costretto” ad iniziare a vedere le cose sotto un altro aspetto. Oggi deve valutare quali sono i rischi per i suoi collaboratori quando lavorano nella sua azienda. Oggi la formazione è obbligatoria per i titolari delle aziende e questa può essere fatta gratis grazie ai fondi interprofessionali presenti anche nel settore agricolo. Da necessità questi possono trasformarsi in un’opportunità per dare risposte concrete alla crisi e per rimettersi in moto alla grande”.

Molto sentito ed animato come sempre l’intervento di Carlo Paniccia, presidente territoriale Coldiretti che ha ringraziato gli organizzatori dell’incontro. “Loris ha mantenuto la promessa elettorale ed ha fatto questo importante convegno dopo tantissimi anni di nulla. Un modo per ridare respiro alla nostra agricoltura sempre più in crisi per colpa anche dei troppi controlli che ci quotidianamente ci vengono propinati perché manca un ente unico per i controlli ed ognuno applica le leggi a suo piacimento. Il prodotto tipico va valorizzato in tutto e per tutto e va salvata la tipicità dei nostri produttori contro le grandi catene che guardano solo ai soldi”.

In chiusura c’è stato l’intervento del Sindaco Felicetto Angelini: “mi fa piacere vedere che tutta questa gente abbia partecipato a questo incontro perche abbiamo mantenuto una promessa fatta in campagna elettorale. Noi vogliamo essere vicini agli agricoltori ed agli allevatori in maniera seria e concreta. Il tema della sicurezza è molto sentito, io me ne occupo nella ASL RMG tutti i giorni e questo tema è sempre più sentito e sono felice che anche in questa sede se ne sia parlato in maniera giusta. Nonostante il bilancio comunale molto critico noi vogliamo fare due cose molto importanti in questo settore: prima di tutto non vogliamo perdere i finanziamenti per far ripartire il paese come quelli del PSR. Inoltre vogliamo dare continuità a questi appuntamenti che vanno ripetuti nel tempo e con costanza perché sono un momento di arricchimento importante per tutti i partecipanti. Per valorizzare i prodotti stiamo pensando all’iniziativa il Natale con Artena come città Presepe”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Giovane vola giù dal balcone in piena notte e muore sul colpo

  • Scappa di casa con la figlioletta. Torna, la lascia con il padre e se va dal suo nuovo amore conosciuto in rete

  • Alatri, l'ultimo e straziante saluto a Marco Cialone

  • Anagni, prima la pedina e poi la costringe a manovre pericolose con la sua auto. Arrestato stalker

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento