Cassinate, 64enne celibe, disoccupato e piromane. Beccato con una tanica in un bosco

L’uomo è stato notato da alcuni passanti che, fortunatamente, hanno subito avvisato le forze dell’ordine

Era entrato in un bosco dalle parti di Atina con una tanica da cinque litri ed era pronto a dar fuoco a tutto. Questa volta però al piromane è andata male perché era stato notato da alcuni passanti che avevano prontamente avvisato le forze dell’ordine.

I Carabinieri, infatti, allertati telefonicamente sono intervenuti sul posto trovando una tanica contenente liquido infiammabile nel luogo indicato dai testimoni, che veniva posta in sequestro. L’uomo, un 64enne di Villa Latina celibe, disoccupato e con precedenti per reati contro il patrimonio, una volta vistosi scoperto aveva tentano di nascondere il contenitore in alcuni cespugli dandosi alla fuga.

Dopo alcuni accertamenti, però, tra i quali il riconoscimento fotografico ai testimoni del fatto segnalato che ha sortito esito positivo poiché lo hanno riconosciuto nelle foto mostrate l’autore del malfatto, i carabinieri lo hanno denunciato per tentato incendio boschivo aggravato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Due carabinieri investiti da una macchina che ha forzato il posto di blocco

  • Coronavirus, dallo "Spallanzani'' azzerano per ora anche i presunti casi di Frosinone

  • Coronavirus a Colleferro, una giornata di allarmismi ingiustificati. Ecco cosa è successo

  • Cassino, cade in un tombino lasciato aperto e si rompe la faccia

  • Inchiodato l'autore del pestaggio al Fornaci Village

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento