Atina, discarica abusiva di vernici: maxi multa da trentamila euro per due imprenditori

A scoprire l'area situata in una zona verdeggiante sono stati i carabinieri di Cassino e quelli della stazione Forestale. L'area sequestrata su ordine della Procura

Maxi multa da 30 mila euro elevata nei confronti di due imprenditori del settore meccanico e 'sporcaccioni' di Atina che avevano realizzato una discarica abusiva di vernici e materiale di scarto di un'officina meccanica. A scoprire l'area sono stati i Carabinieri della Stazione di Atina, in collaborazione con la Stazione Carabinieri Forestali presente nella cittadina volsca.

Le indagini e la denuncia

A dover rispondere di “illecito smaltimento di rifiuti, deposito incontrollato di rifiuti pericolosi, nonché getto pericoloso di cose”, saranno un 78enne, già noto per reati simili  e suo figlio 58enne. I carabinieri del capitano Ivan Mastromanno, comandante della Compagnia di Cassino, hanno accertato che i due, in concorso tra loro, hanno smaltito illecitamente una quantità imprecisata di rifiuti speciali e depositato in modo incontrollato e senza alcuna cautela, lattine intrise di vernici, contenitori contenenti vernici liquidi, lamiere metalliche, parti meccaniche e stracci sporchi di vernici. I carabinieri li hanno sorpresi mentre effettuavano lavori di nebulizzazione di particelle di vernice su autovetture parcheggiate su area pubblica e che inquinavano l’aria circostante. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Giovane vola giù dal balcone in piena notte e muore sul colpo

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Alatri, l'ultimo e straziante saluto a Marco Cialone

  • Cassino, è Antonio Pecchia il disabile trovato morto in casa (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento