Attimi di tensione al corteo di forza nuova a Frosinone

Corteo e comizio di Forza Nuova per la propaganda elettorale. Tensione tra militanti e forze dell'ordine

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FrosinoneToday

A Frosinone, come nel resto delle città di Italia, si è tenuta una manifestazione elettorale di Forza Nuova in vista delle elezioni europee del 26 maggio. Erano presenti all’evento Marco Tuccillo, segretario dei nuclei ciociari di FN, Valerio Arenare, coordinatore regionale di FN Lazio e Giustino D’Uva, candidato nella lista di Forza Nuova. All’inizio dell’evento si sono verificati attimi di tensione tra gli agenti della Digos e i militanti forzanovisti.

Lo striscione della discordia

 il casus belli è stato l’esposizione di uno striscione fuori dallo spazio che, a detta della polizia presente, era stato assegnato alla manifestazione. Sono volati spintoni e accuse reciproche prima che la situazione tornasse alla calma. Dopodiché, schierati in piazza Cervini, i forzanovisti hanno potuto portare a termine il comizio previsto, affrontando le tematiche del programma elettorale di Forza Nuova: uscita dall’Unione Europea, riacquisizione della sovranità nazionale e della sovranità monetaria, rilancio dell’economia tramite l’ingerenza dello Stato nel mercato del lavoro ed affermazione della preminenza dell’esecutivo nei riguardi degli altri poteri dell’ordinamento.

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento