Cassino, cane ‘prigioniero’ del Rapido, salvato dai pompieri

Una squadra dei Vigili del Fuoco si è calata nel fiume

Il suo abbaiare, il suo guaire disperato, ha richiamato l’attenzione di un ragazzo che stava pescando lungo il greto del fiume Rapido, nella frazione di Sant’Angelo. Lo stesso giovane non essendo in grado di aiutare un povero setter prigioniero in una parte impervia della riva, ha allertato i Vigili del Fuoco. E sono stati proprio i componenti della squadre del distaccamento cittadino a calarsi, dopo essere stati imbracati, nella parte dove il povero animale era bloccato. Il cane è stato tranquillizzato e salvato. Una volta riportato a riva e non avendo al momento nessuno che lo reclama, è stato ‘adottato’ dagli stessi Vigili del Fuoco che lo hanno portato in case dov’è stato rifocillato e coccolato.

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Corruzione e truffa con gli immigrati, 18 misure cautelari e 25 indagati. I dettagli dell'operazione

  • Cassino, schianto tra due tir lungo la superstrada, gravissimo un'autista

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Incontra in un parco la nuova compagna del marito, la picchia e le procura un aborto

  • Sora, operazione 'Galaxy': si è costituito l'imprenditore latitante da cinque giorni

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento