Cassino, 'collezionava' carte di credito rubate, scoperto e denunciato dai carabinieri

Un uomo deve rispondere del reato di ricettazione ma i militari del capitano Mastromanno stanno indagando per capire se le tessere bancomat siano provenienti da furti commessi in prima persona

I carabinieri di Cassino

È stato trovato in possesso di cinque carte di credito rubate. Una la portava in tasca mentre le altre sono state trovate a casa, dopo una perquisizione. A finire nei guai è stato un 37enne di Cassino che è stato denunciato per “ricettazione”. L'uomo, noto alle forze dell'ordine, aveva anche 2 carte revolving e 2 carte bancomat. Gli investigatori stanno ora cercando di capire se a commettere i furti possa essere stato lui in prima persona o se il suo ruolo sia quello di 'custodire' il provento di scippi e furti. 

I controlli su strada

I militari del capitano Ivan Mastromanno, impegnati in un apposito servizio di prevenzione e controllo su strada, hanno fermato e denunciato per “guida in stato di ebbrezza e rifiuto di sottoporsi ad accertamenti dello stato di ebbrezza” un 53enne del cassinate, noto per guida in stato di ebbrezza. Lo stesso, bloccato alla guida della propria autovettura in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta alla probabile assunzione di alcool, si è rifiutato di essere sottoposto agli esami previsti dalla Legge. I carabinieri gli hanno comunque ritirato la patente. Lo stesso provvedimento è stato attuato nei confronti di un 60enne del Cassinate, con precedenti per lesioni, dopo essere rimasto coinvolto in un incidente stradale e palesemente ubriaco si è rifiutato di sottoporsi alla verifica del tasso alcolemico e accertamenti clinici presso una vicina struttura sanitaria. Oltre che alla patente di guida i militari dell'Arma gli hanno sequestrato la macchina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Mette due camionisti in cassa integrazione per assumerne altri in nero, imprenditore ciociaro sotto processo

  • Finti posti di lavoro per truffare lo Stato, nuovamente arrestati Marco e Marcello Perfili

  • Alatri, Francesco Scarsella accusato di omicidio stradale sconterà la pena ai domiciliari

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento