Cassino, controlli a tappeto al mercato. Fermati due ladri di smartphone

I due sono stati bloccati grazie alla segnalazione di un cittadino che dopo aver assistito al furto ha chiamato il 112

Mercato settimanale al setaccio da parte dei carabinieri della compagnia di Cassino. Nelle ore scorse i militari hanno arrestato tre ladri: un 23enne ed un 24enne di origini ghanesi domiciliati nel napoletano ed un terzo individuo non ancora identificato che in Viale Europa aveva rubato un telefono cellulare ad un 61enne della zona.

I due a seguito della testimonianza di una persona che aveva assistito al furto segnalandolo telefonicamente al “112” sono stati immediatamente rintracciati e bloccati dai carabinieri nella vicina via Zamosch, ma il telefono cellulare non è stato ritrovato.

Ora dovranno rispondere di furto aggravato in concorso.  

Sempre i carabinieri insieme alla Polizia Locale di Cassino hanno sorpreso un cittadino bengalese residente nella Capitale che senza alcun titolo aveva posto in vendita giocattoli per bambini. Si è quindi proceduto al sequestro di quanto rinvenuto (8 confezioni di pistole spara bolle;  11 confezioni di macchine elettriche a batteria; 36 confezioni di cagnolini a batteria;  5  confezioni di bambole a batteria; 1 elicottero a batteria; 6 pacchi di batterie stilo) elevando una sanzione di oltre cinquemila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ladro nel parcheggio di piazza Nicolas Green

Inoltre, i carabinieri del radiomobile hanno intercettato mentre si aggirava con atteggiamento sospetto tra le autovetture in sosta nel parcheggio di piazza Nicolas Green, un 34enne residente a Napoli, già censito per reati contro il patrimonio e gravato da numerosi provvedimenti di rimpatrio con F.V.O. da vari comuni italiani, il quale a seguito di accertamenti risultava essere già stato allontanato anche dal Comune di Cassino per un periodo di anni 3, motivo per cui veniva deferito in stato di libertà per inosservanza della citata misura di prevenzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Guglielmo Mollicone, il padre che non ha smesso mai di lottare per la verità

  • Scontro frontale tra due auto lungo la Cassino-Formia: muore l'89enne Silvana Pellecchia

  • Maxi blitz, ecco chi sono gli arrestati a capo della banda di spacciatori (foto)

  • Coronavirus, test sierologici. Ecco i 15 comuni della provincia di Frosinone scelti per l'indagine

  • Cassino, si barrica in un bar e ferisce al volto un carabiniere

  • Muore a 58 anni il carabiniere Vito Antonio De Vita. Lunedì i funerali

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento