Cassino, controlli a tappeto al mercato. Fermati due ladri di smartphone

I due sono stati bloccati grazie alla segnalazione di un cittadino che dopo aver assistito al furto ha chiamato il 112

Mercato settimanale al setaccio da parte dei carabinieri della compagnia di Cassino. Nelle ore scorse i militari hanno arrestato tre ladri: un 23enne ed un 24enne di origini ghanesi domiciliati nel napoletano ed un terzo individuo non ancora identificato che in Viale Europa aveva rubato un telefono cellulare ad un 61enne della zona.

I due a seguito della testimonianza di una persona che aveva assistito al furto segnalandolo telefonicamente al “112” sono stati immediatamente rintracciati e bloccati dai carabinieri nella vicina via Zamosch, ma il telefono cellulare non è stato ritrovato.

Ora dovranno rispondere di furto aggravato in concorso.  

Sempre i carabinieri insieme alla Polizia Locale di Cassino hanno sorpreso un cittadino bengalese residente nella Capitale che senza alcun titolo aveva posto in vendita giocattoli per bambini. Si è quindi proceduto al sequestro di quanto rinvenuto (8 confezioni di pistole spara bolle;  11 confezioni di macchine elettriche a batteria; 36 confezioni di cagnolini a batteria;  5  confezioni di bambole a batteria; 1 elicottero a batteria; 6 pacchi di batterie stilo) elevando una sanzione di oltre cinquemila euro.

Il ladro nel parcheggio di piazza Nicolas Green

Inoltre, i carabinieri del radiomobile hanno intercettato mentre si aggirava con atteggiamento sospetto tra le autovetture in sosta nel parcheggio di piazza Nicolas Green, un 34enne residente a Napoli, già censito per reati contro il patrimonio e gravato da numerosi provvedimenti di rimpatrio con F.V.O. da vari comuni italiani, il quale a seguito di accertamenti risultava essere già stato allontanato anche dal Comune di Cassino per un periodo di anni 3, motivo per cui veniva deferito in stato di libertà per inosservanza della citata misura di prevenzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Forte scossa di terremoto. Dopo la paura ecco le ordinanze di chiusura delle scuole

  • Operazione “Gli Intoccabili”, arrestate altre cinque persone

  • Colleferro, operaio morto nella discarica: indagato l'autista del compattatore

  • Colleferro, operaio muore all'interno della discarica di Colle Fagiolara

  • Omicidio Mollicone, la famiglia Mottola rompe il silenzio: "Innocenti, possiamo dimostrarlo"

  • Piglio-Anagni, rifiuti e mazzette. Gare vinte grazie a soldi ed auto a noleggio al tecnico comunale

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento